Come riconoscere gomme termiche

Ora che arriva la stagione invernale è cosa utile montare le gomme invernali, o termiche, sulla propria auto, le quali offrono benefici non soltanto in caso di neve come molti possono pensare, ma anche durante la stagione in sè, fatta di rigide temperature e fondi stradali non certo a perfetta tenuta.

Riconoscere una gomma termica è molto semplice ed esistono due modi differenti, entrambi visivi.

Il primo consiste nell’osservare il battistrada e vedere se vi è la presenza di molteplici lamelle, cioè di piccoli intagli ravvicinati tra loro che hanno il compito di aprirsi e inglobare la neve (in caso di neve) oppure fare un piccolo effetto ventosa in altri casi.

Il secondo consiste nell’individuare sul fianco del pneumatico, cioè sulla sua spalla, la dicitura M+S che indica l’adattabilità di tale pneumatico a fango e neve.

In molti casi tale simbologia è rafforzata da un simbolo con una montagna affiancato da un cristallo di neve.

Dal punto di vista della pura mescola, il pneumatico termico o invernale, si presenta più morbido rispetto ad uno estivo, proprio per le caratteristiche degli ingredienti della gomme, oltre che per la truttura a lamelle che rende meno “compatto” il battistrada.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Quali sono limiti neopatentati 2016

Rosberg conquista la pole gran premio Brasile formula 1 2015

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media