Skoda Octavia RS 230 al Salone di Ginevra 2015

Skoda Octavia RS 230 si traduce in una versione speciale della vettura sportiva già presente nel listino Skoda.

L’aggiunta del numero 230, differenzia appunto questa “special edition” rispetto alla versione attuale, aggiungendo 10 cv ai 220 già presenti nella Skoda Octavia RS motorizzata a benzina.

Le linee esterne rimangono invariate così come le caratteristiche principali, ma sono i dettagli a identificare questa versione RS 230, che, presentata al Salone di Ginevra 2015, dovrebbe conoscere il mercato a partire dal mese di giugno (non è ancora chiaro se verrà proposta anche in Italia).

Energia aggiuntiva dunque, rispetto alla “semplice” versione Octavia RS, sviluppata grazie a un motore sovralimentato a benzina da 2.0 litri in grado di offrire 230 cavalli, lanciando la vettura ad una velocità di 250 Kmh, con scatto da 0 a 100 km/h in 6.7 secondi.

Il motore è associato a un cambio manuale che valorizza sicuramente le sensazioni di guida, consentendo di apprezzarne meglio la sportività e la fluidità, oppure all’automatico DSG. Meccanicamente Skoda Octavia RS 230 presenta un differenziale a controllo elettronico che agisce sull’asse anteriore, più evoluto rispetto a quello presente nella versione RS. La nuova Octavia RS 230 propone infatti di serie il sistema di bloccaggio trasversale del differenziale, XDS+, che lavora sulla ruota anteriore scarica interna alla curva nel momento in cui si affrontano deviazioni a velocità sostenuta.

Inoltre il sistema di bloccaggio del differenziale anteriore lavora sulla trazione delle ruote anteriori, in curva, in accelerazione e su fondi irregolari.

Dal punto di vista estetico spiccano i cerchi Extreme da 19 pollici e il pacchetto nero, che vede il profilo che contorna la mascherina, le calotte degli specchietti e l’alettoncino posteriore, in versione black, a contrasto con la tinta bianca della carrozzeria. Nel caso della versione Wagon invece, emerge dal tetto uno spoiler in tinta con la carrozzeria.

Internamente i sedili in pelle col logo vRS impresso impreziosiscono l’abitacolo, che vede dettagli rossi nelle cuciture dei particolari in pelle, come volante, cambio e freno a mano, oltre che nei sedili stessi.

Skoda Octavia RS 230 al Salone di Ginevra 2015

Le altre caratteristiche sono le medesime della versione attuale, come ad esempio il doppio scarico sportivo posteriore, fari posteriori e diurni a led, fari anteriori bixeno curvanti adattivi, controllo della velocità, inserti vRS nella battuta della portiera, pedali sportivi con inserti metallici, eleganti inserti cromati, cielo nero, vetri oscurati, pinze freno rosse…tutto di serie insieme ad altri accessori che ne compongono la dotazione principale.

Skoda Octavia RS 230 al Salone di Ginevra 2015

Molto ampio lo spazio del bagagliaio, che risulta essere il migliore della categoria, con varie possibilità di personalizzazione degli spazi e con la possibilità di abbattere i sedili posteriori in maniera frazionata. Lo spazio interno alla vettura consente ampi movimenti e comodità estrema anche per coloro i quali si posizionano sul divano posteriore.

La dotazione e la qualità del mezzo rendono Octavia RS forse la miglior vettura in base al rapporto qualità/prezzo. Per quanto concerne invece questa versione, ancora non si è a conoscenza dei prezzi a cui verrà proposta (probabilmente solo in bianco e sicuramente solo con motore benzina), ma è lecito pensare che si attesterà intorno a 30 mila euro.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Caratteristiche interni Honda HR-V salone Ginevra 2015

Auto per neopatentati modelli Lancia 2015

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media