Smart: la nuova arrivata micro Vision EQ

E’ della Smart la nuova concept car micro Vision EQ, un’automobile completamente elettrica e a guida autonoma. Questo innovativo modello di auto ci permette di continuare il viaggio nel mondo delle auto del futuro: infatti la Smart Vision EQ si aggiunge a tutti gli altri prototipi, visti nei precedenti articoli, riguardanti le auto a guida autonoma.

Dove è stata presentata Smart Vision EQ?

La Vision EQ ha debuttato al Salone dell’automobile di Francoforte, che si è tenuto a settembre 2017. Si tratta di uno dei più importanti e storici saloni dell’automobile in Europa, che si tiene ogni anno a Francoforte sul Meno; la prima edizione fu nel 1951.

Questa nuovissima concept car è un’auto completamente elettrica, senza volante, fatta per essere condivisa. La macchina è lunga come una smart, ma, come si può ben capire, è completamente diversa.

Si parte quindi dall’esperienza fatta e accumulata con il servizio Car2go: da qui si è voluto immaginare la car sharing del futuro, che è elettrica e a guida autonoma. La rappresentazione realistica e concreta di un siffatto modello è la Smart Vision EQ for two.

A cosa sarà adibita Smart Vision EQ?

Questa innovativa automobile è stata presentata al Salone di Francoforte, sede in cui sono emerse le sue funzionalità principali. Quando non è utilizzata, la Fortwo del futuro si reca da sola a caricare la batteria agli ioni di litio da 30 kWh.

Advertisements

L’auto è di colore bianco e presenta soli due posti, inoltre è priva di volante e pedali. Per quanto riguarda il design, esso è rimasto quello classico della Smart ed è congegnato per trasmettere uno spirito amichevole. Rispetto alla Google car, la concept car della Smart ha in più la possibilità di comunicare con l’esterno attraverso un grande pannello frontale, largo un metro, sul quale è possibile visualizzare messaggi, che tra l’altro si possono inviare anche ai pedoni.

Tra le auto adoperate in ambito car sharing la Smart ha sicuramente realizzato il modello più radicale, con lo stesso ingombro di un attuale for two, cioè 2,7 metri di lunghezza. Le portiere della Vision EQ si aprono in verticale, una soluzione d’impatto estetico che ha il vantaggio di non ostacolare ciclisti e pedoni e che quindi ben si adatta al frenetico traffico cittadino.

Capiamo bene quindi a cosa ci riferiamo quando parliamo della Smart Vision EQ.

Essa non è un auto da comprare, né da guidare, ma un servizio di mobilità, in altre parole una sorta di taxi senza taxista. Quest’auto è fra l’altro personalizzabile: a seconda del cliente da servire essa cambia la configurazione dei pannelli esterni.

Quando sarà disponibile Smart Vision EQ?

La Vision EQ è la seconda concept car presentata da Daimler con il nuovo marchio EQ destinato alle auto elettriche e arriva subito dopo la Mercedes – Benz Concept EQ.

Si tratta di un auto declinata secondo i comandamenti riassunti nell’acronimo “Case” (connected, autonomous, shared, electric), tradotto: connessa, autonoma, condivisa, elettrica. L’obiettivo della nota casa automobilistica tedesca è quello di mettere in produzione più di dieci nuove auto elettriche, fra cui la Smart e un Suv, entro il 2022.

Scritto da Gaetano Lagattolla
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Auto Elettriche : curiosità

Salone di Francoforte 2019: tutte le novità esposte

Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.