Tesla Model Y test: ancora meglio della Model 3?

Potrebbe essere addirittura il SUV elettrico più efficiente sul mercato.

C’è voluto almeno un test drive su diversi tipi di strade per apprezzare pienamente i servizi offerti dalla Tesla Model Y. Il SUV californiano ci ha sorpreso positivamente in più di un modo.

Tesla Model Y: i dettagli

Per quanto riguarda i SUV compatti, il nuovo modello del produttore americano è già sorprendentemente grande.

Con un’altezza di 1,62 m e una distanza dal suolo di 16,7 cm, la Tesla Model Y ha un ingombro di 4,75 x 1,97 m. Presentato in un rosso metallizzato multistrato (opzione + 2.100 euro) e ruote da 20 pollici, il modello ad alta autonomia a nostra disposizione adotta la trazione integrale Dual Motor.

Quest’ultimo include un motore con una potenza massima di 137 kW e una coppia di 219 Nm all’anteriore.

Si tratta di un’unità sincrona a riluttanza variabile a magnete permanente (194 kW; 340 Nm). Sulla carta, il powertrain ha una potenza totale di 331 kW. Questo è sufficiente per accelerare da 0 a 100 km/h in 5 secondi, prima di raggiungere una velocità massima di 217 km/h. Il motore è alimentato da una batteria con una capacità di energia utile di 74,5 kWh (78 kWh lordi). Questo dà alla Tesla Model Y un’autonomia combinata WLTP di 507 chilometri.

Una nota importante: il veicolo può trainare un rimorchio fino a 1.600 kg.

Spazio impressionante nel bagagliaio

Nella categoria dei SUV familiari compatti, la Tesla Model Y è il numero uno in termini di spazio del bagagliaio. L’assenza di un ripiano permette al produttore di dare uno spazio utilizzabile di 854 litri. È anche di 2.158 litri una volta che gli schienali sono abbassati grazie a due pulsanti elettrici.

L’enorme piattaforma risultante è quasi piatta.

Inoltre, due grandi aree di stoccaggio sono nascoste dietro altrettanti portelli. È possibile riporvi le merci o i bagagli più fragili, oltre al cavo di ricarica che si perde un po’ nel vano posteriore.

Non dimentichiamo il bagagliaio nella parte anteriore, che può essere aperto con lo smartphone del conducente. I suoi 117 litri sono sufficienti per due grandi zaini.

Passeggeri confortevoli

La Tesla Model Y è molto generosa con i suoi occupanti. Questo significa che può essere utilizzata in molti ruoli diversi. Come veicolo d’affari, può trasportare cinque adulti con il conducente. Come nella parte anteriore, quelli nella parte posteriore avranno uno schienale reclinabile in 2 parti, un pavimento piatto e molto spazio per le gambe per trovare la posizione migliore.

Quando viene utilizzato come auto di famiglia, il piccolo SUV elettrico (rispetto alla più grande Tesla Model X) sarà naturalmente in grado di ospitare 3 bambini o adolescenti. Questi equipaggi beneficeranno della luminosità fornita dall’enorme tetto di vetro in un unico pezzo.

tesla model Y conversione

Testla Model Y e finiture migliorate

Dietro il volante, il conducente troverà l’ergonomia della Tesla Model 3. Per esempio, l’assenza di un display per la velocità e altre informazioni di guida abituali. L’apertura della produzione nella Gigafactory di Shanghai sembra aver portato a un certo livello di miglioramento in termini di finitura. Gli elementi comunemente disadattati sono scomparsi o sono molto meno frequenti.

Questo miglioramento e l’uso di materiali di alta qualità (feltro, pelle sintetica, tappezzeria, ecc.) fanno un’ottima impressione quando ci si siede nella Tesla Model Y.

Il famoso tablet touchscreen…

A partire dalla Model S, le auto Tesla sono state dotate di una grande tavoletta digitale touchscreen che offre sempre più servizi. Permette di impostare i parametri di funzionamento del veicolo. Per esempio, è possibile impostare la velocità di accelerazione, l’assistenza allo sterzo o il comportamento di arresto. Tuttavia, non è possibile intervenire sulla potenza della frenata rigenerativa.

Il display serve anche per aprire il vano portaoggetti. Serve anche come supporto per la visualizzazione delle telecamere situate intorno all’auto. Questa caratteristica è particolarmente utile per compensare l’inefficienza del retrovisore interno. Il tablet posizionato orizzontalmente, come nel piccolo salone, può essere aperto sul web a seconda delle esigenze. Nell’attesa dell’arrivo dei passeggeri, l’autista ha una serie di giochi e la possibilità di comporre piccoli pezzi musicali.

… combinato con un’applicazione per smartphone

Alcune delle impostazioni del grande schermo possono essere trovate sullo smartphone del conducente, se necessario, grazie a un’applicazione. Come per la maggior parte delle auto elettriche, è possibile regolare la temperatura prima di salire a bordo. Si può accedere a varie informazioni, con la possibilità di contattare facilmente il centro di assistenza più vicino.

La connessione tra i due dispositivi permette di geolocalizzare la Tesla Model Y con il telefono, ma anche di monitorare ciò che sta accadendo intorno al veicolo, se necessario. Con l’opzione Autopilot migliorata, il veicolo può essere parcheggiato utilizzando il telefono cellulare, che può essere ricaricato per induzione da uno spazio dedicato nella console centrale.

Tesla Model Y

Sospensione sorprendente, tra città…

Al volante, ci si rende subito conto di quanto sia larga la Tesla Model Y. In primo luogo, per il suo raggio di sterzata di oltre 12 metri, poi dallo spazio che occupa nelle strade strette. In questo contesto, e con una superficie irregolare, il conducente sentirà immediatamente la grande fermezza della sospensione. Ancora di più che in una Model 3, che ha già un’impostazione sportiva delle sospensioni. L’effetto è ulteriormente accentuato dalle ruote da 20 pollici.

Tuttavia, un elemento mette in prospettiva questa impressione: il comfort dell’imbottitura, che fornisce un buon supporto.

… e strada

Su strada, la qualità dello smorzamento è molto diversa. Un altro fattore da prendere in considerazione per il comportamento del veicolo ad alta velocità su una strada impegnativa è il contributo dei pneumatici Michelin Pilot Sport EV. In questo contesto, il nuovo modello elettrico del produttore americano appare molto più comodo dei suoi concorrenti.

Le gomme stridono, ma la guidabilità è impeccabile. È un SUV che si può guidare su una pista ma, oltre a questa esperienza, il veicolo è in grado di effettuare frenate brevi. E la resistenza in queste condizioni? Non dimentichiamo che la Tesla Model Y pesa poco più di 2 tonnellate.

Fortunatamente il peso è ancora più leggero dei suoi concorrenti, la Ford Mach-E e la Volvo XC40 Recharge, le cui sospensioni sono state sottoposte allo stesso trattamento su questa stessa strada.

Tesla Model Y e corsie veloci

Le autostrade e le superstrade sono campi da gioco ideali per la Tesla Model Y. Poche auto in generale possono inserirsi così facilmente nel traffico. L’Adaptive Cruise Control di serie offre una vera spinta al comfort di guida. Una manopola sul lato destro del volante permette di cambiare rapidamente la velocità. L’Autopilot migliorato, che è disponibile come opzione per 3.800 euro, aggiunge l’assistenza al sorpasso e altre caratteristiche.

In termini di insonorizzazione, il SUV elettrico di Tesla è impeccabile. Questo è dovuto al nuovo vetro laminato spesso nella parte anteriore. Anche i rumori di guida sono molto ben filtrati. Questo è l’ambiente perfetto per godere della qualità del suono del sistema audio dell’auto.

Il SUV elettrico più efficiente sul mercato

Durante il nostro test drive, il nuovo SUV elettrico ha raggiunto un consumo medio di 19 kWh/100 km. Per un veicolo di questo tipo, si tratta di una prestazione eccellente. Si possono fare anche lunghi viaggi senza superare i 17,5 kWh/100 km. Più concretamente, con una Tesla Model Y, si consumano circa 2 kWh in più che con una Model 3. Ricordate, tuttavia, che la piccola berlina è molto più bassa e pesa 200 kg in meno.

Le cifre danno un’autonomia di circa 350 km su strade veloci, e 400 km su strade con un limite di velocità di 80 km/h. La Tesla Model Y è quindi di gran lunga il SUV elettrico più efficiente sul mercato!

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Auto elettriche: Renault lancia un certificato della batteria per facilitare la rivendita

Le auto di Gianmarco Tamberi: modelli e caratteristiche

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media