Afeela EV: le caratteristiche della nuova berlina elettrica

Sony ha confermato l'intenzione di entrare nel mercato automobilistico con un nuovo marchio. La collaborazione con Honda si concretizza ora in una berlina.

Né Sony né Honda, i modelli elettrici nati dall’associazione tra i due gruppi giapponesi porteranno quindi il marchio Afeela. Yasuhide Mizuno, responsabile di Sony Mobility e della joint venture Sony/Honda, ha spiegato che il nome è incentrato sulla parola “feel“, che riflette il posizionamento del marchio, che non sarà basato su potenza o velocità.

Non sono stati confermati dettagli sulla motorizzazione della hatchback, che sarà il primo modello del marchio.

L’utilitaria si chiama ancora molto semplicemente Afeela EV e sarà introdotta in produzione nel 2025, con le prime consegne previste per il 2026. Prima negli Stati Uniti, dove sarà prodotta in uno stabilimento Honda in Ohio, poi in Giappone. Per l’Europa, nella migliore delle ipotesi, sarà il 2027.

Afeela EV: le caratteristiche della nuova berlina elettrica

Afeela EV interni

La parte puramente automobilistica dell’Afeela EV rimane per il momento poco dettagliata, a parte le dimensioni: 4895 mm di lunghezza, 1900 mm di larghezza, 1460 mm di altezza, 3000 mm di passo.

Senza dirlo, e senza un valore ufficiale di Cx, possiamo comunque scorgere componenti aerodinamici attivi: flap controllati all’anteriore, uno spoiler mobile al posteriore. Le porte non hanno maniglie e sono dotate di apertura automatica, con radar integrati per evitare gli urti.

I radar sono solo una piccola parte dei sensori a bordo. Sono 45. Questi includono un lidar sul tetto, altri 5 radar esterni, 16 telecamere esterne e 7 telecamere interne.

Questi sensori sono utilizzati per gli aiuti alla guida, con la guida autonoma annunciata al livello 3 (mani libere su alcune strade), ma anche per l’identificazione degli occupanti, i servizi di videoconferenza, ecc. Oltre ai sensori, troviamo la firma di Sony con gli schermi: uno rivolto verso il conducente, più un head-up display, un altro per il centro e il passeggero, uno per sostituire ogni specchietto retrovisore (laterale e interno) e uno per ogni passeggero posteriore. L’ergonomia è sostanzialmente in linea con quella dei modelli Vision-S 01 e 02 di Sony.

Per quanto riguarda lo stile esterno, che si è evoluto dal concept Vision-S, l’Afeela EV rimane particolarmente sobrio e inespressivo. Forme lisce strutturate attorno a grandi linee orizzontali. Una sobrietà immancabile, ma che trova comunque il modo di lasciare spazio a uno schermo esterno… Tra i fari c’è la “Media Bar”. Un display che verrà utilizzato per le sequenze di benvenuto o di spegnimento del veicolo, per lo stato di carica, ma anche per comunicare con gli altri utenti della strada: veicoli, ciclisti, pedoni, ecc.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com