Antonio Giovinazzi: chi è il pilota Italiano che corre in Alfa Romeo

Antonio Giovinazzi è diventato in breve tempo una vera star della Formula 1; scopriamo chi è la nuova leggenda di Alfa Romeo.

Antonio Giovinazzi, classe 1993, è uno dei pochi piloti originari Italiani rimasti in Formula 1, è inoltre l’unico attualmente a correre in una squadra con origini del proprio paese. Per arrivare nella classe regina ha dovuto fare un percorso lungo e faticoso, raccogliendo sponsor e autofinanziandosi parzialmente le gare e le monoposto.

Inizia come tutti i campioni dai Kart. Una carriera Nazionale, principalmente in Italia, che lo porta a vincere nel 2006 il titolo 60cc Trophy a soli 13 anni. Proseguono poi le vittorie nel 2010 e 2011, nella serie Master WSK KF2, con due titoli consecutivi. La carriera si sviluppa poi in Cina, con il campionato monoposto che lo rende famoso e appetibile agli occhi delle case automobilistiche. La sua passione sfrenata lo porta, pur di correre, a gareggiare in campionati minori Gran Turismo.

Disputerà anche una gara a Le Mans, con la Ferrari Evo, arrivando quinto. L’incoronazione del sogno arriva solo nel 2018 con la firma e la presa del sedile di Alfa Romeo, un team davvero convinto del giovane, facendolo firmare per diversi anni nel campionato Formula 1.

Antonio Giovinazzi: chi è nel motorsport

Dal 2012 ad oggi inizia l’avventura di Giovinazzi con le monoposto e Gran Turismo nelle serie “importanti”, del motorsport mondiale.

Advertisements

Abbiamo suddiviso i principali eventi che hanno caratterizzato la carriera del pilota Italiano:

  • 2012: Formula Cina e Formula Abarth, gli esordi per Antonio Giovinazzi, un banco prova del suo talento con numerose vittorie e visibilità da parte dei team Europei.
  • 2013 – 2014: Campionati Formula 3. Un gradino verso la classe Major che gli permette di comprendere il mondo delle monoposto mondiali e le dinamiche politiche delle corse.
  • 2015 – 2016: Un periodo strano per il pilota.

    Prosegue l’impegno in Formula 3, ma si dedica anche a campionati minori Gran Turismo e si cimenta con ottimi risultati in Ferrari a Le Mans.

  • 2017: Viene notato dalla Formula 1. Inizia a correre nel team motorizzato Sauber e prova le vetture di Haas e Ferrari, quest’ultima però è alla ricerca di un campione già formato.
  • 2018: Ferrari svela le carte e lo rende autista principale di Alfa Romeo.

    Correrà nel team dal 2019.

  • 2019 ad oggi: è considerata la promessa di Alfa Romeo in Formula 1. Un progetto lanciato per associare a Ferrari un team di stelle nascenti, magari un giorno, da inserire nel reparto dei “grandi” affianco a Charles Leclerc.

Antonio Giovinazzi e Alfa Romeo Racing

Il sogno di Giovinazzi è sempre stato quello della Formula 1, ancora più grande, se fosse stato in Ferrari. La squadra di Maranello però era alla ricerca di un pilota con più esperienza.

Questo ha portato a far ricadere la scelta di Charles Leclerc. Il pilota non si è però scoraggiato, anche perché la stessa Maranello, gli ha dato un posto d’onore nell’avventura Alfa Romeo Racing risorta dopo decenni nel mondo delle corse in monoposto.

Antonio ha un contratto a lungo termine proficuo sia per lui che per Alfa Romeo. Non ci sarebbero motivi per sostituirlo, considerando che i progressi del team, stanno andando pari passo con quelli del pilota. Un’occasione di orgoglio Italiano per dimostrare la maestria alla guida e nella costruzione tecniche delle vetture.

Scritto da Alessandro Paladini
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Gran Premio Austria 2020: la classifica della prima giornata di libere

Kimi Raikkonen, chi è il campione del mondo che corre con l’Alfa Romeo

Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.