Dieci migliori auto super sportive del 2021

Ecco quali sono le migliori secondo la nostra classifica.

Stiamo vivendo un periodo d’oro per le auto super sportive. Mai prima d’ora c’è stato un mix così vario di offerte disponibili all’interno di questa nicchia.

L’elenco di 10 auto super sportive, qui sotto, presenta tutto, dagli hooligan hardcore alle ibride con motore centrale più lungimiranti.

C’è un’auto per tutti i gusti in questo segmento, ma quelle che seguono sono le nostre scelte del gruppo.

1. Aston Martin Vantage

Aston Martin ha fatto un salto gigantesco nel territorio. Mai prima d’ora Gaydon si è allontanato così chiaramente dalla sua tradizionale preferenza per auto sportive GT a motore anteriore.

Molte cose della nuova Vantage – dal suo livello di prestazioni di primo ordine al suo stretto e tenace controllo della carrozzeria – vi dicono forte e chiaro che è pronta a trasformare Aston in un’azienda che può essere presa sul serio.

È ora disponibile in forma di roadster, così come con il telaio e le modifiche stilistiche che hanno costituito la versione AMR in edizione limitata.

Non siete mai stati in grado di guidare una Aston di produzione di serie così duramente come questa. L’auto non supera del tutto i limiti delle sue dimensioni e del suo peso, ma certamente arricchisce l’uso quotidiano come una super sportiva dovrebbe, e come solo una Aston Martin potrebbe.

Insomma, questa Aston Martin Vantage merita il primo posto tra le migliori auto super sportive.

2. McLaren 570S

La 570S occupa un territorio nozionale più puro ed eccitante di molte delle sue rivali super sportive, ma è anche più indulgente e più confortevole di molte altre. Il suo livello di prestazioni è eccezionale, senza compromessi per la guidabilità. La sua maneggevolezza è altrettanto eccezionale: un mix speciale pronto per la pista con conformità su strada, precisione e stabilità.

Contribuisce un meraviglioso feedback di controllo.

È più intrigante della Porsche 911, più tattile da guidare di una Audi R8 V10 Plus e più pratica di quanto si possa pensare. Una delle migliori auto super sportive in commercio.

3. Ferrari Roma

La Roma è un nuovo modello di Ferrari più accessibile che assomiglia molto a una vecchia Ferrari. Il coupé a due più due posti, classicamente bello, con motore V8 e motore anteriore, condivide la sua piattaforma con la Portofino. Tuttavia ha un aspetto e una maneggevolezza che vanno ben oltre. È forse più simile alla popolare 550 Maranello, anche se non tecnicamente in tutti i modi. Si tratta di un’auto sportiva compatta, allettante, raggiungibile e utilizzabile quotidianamente con le prestazioni, il fattore di eccitazione e la vivacità di guida di una vera Ferrari.

Il 3,9 litri turbo V8 della Roma le dà più di seicento cavalli e una velocità massima di 200 miglia orarie. L’interno dell’auto è sorprendentemente confortevole e sofisticato, ben attrezzato con le ultime novità tecnologiche, e invitante per trascorrere semplicemente del tempo.

4. Porsche 911 Turbo & Turbo S

L’icona delle prestazioni a quattro ruote motrici della Porsche, brutalmente veloce e incomparabilmente utilizzabile, è tornata per la generazione ‘992’. Ancora una volta si classifica come una delle auto point-to-point più veloci del pianeta. Le quattro ruote motrici e il nuovo motore biturbo messo a punto a 641 CV contribuiscono a fornire un tempo di 2,6 secondi da 0 a 62 miglia orarie e una velocità massima di 200 miglia orarie. Come con altre 911 nella gamma attuale, ci si può anche aspettare una cabina di prima classe con allure di lusso.

Quest’auto è un’autentica alternativa anche alle auto super sportive orientate alle GT come l’Aston Martin DB11. Tuttavia, ammettiamo che la Porsche non è ancora così coinvolgente come alcune in questa lista.

5. Aston Martin DB11 V8

La DB11 V8 è il fratello maggiore della Vantage. Non è l’auto più raffinata della sua classe, con il rombo degli pneumatici e qualche fruscio d’aria che passa sopra la base del montante A. L’ambiente dell’abitacolo è lussuoso e vecchia scuola, con pelle bordata in abbondanza. Per certi versi, l’interno dell’auto non è così tecnologicamente impressionante come forse dovrebbe essere, né tutti i suoi accessori sono così materialmente solidi al tatto. Tuttavia, riesce ugualmente a convincere.

Se siete seduti in una DB11 V8, il motore AMG davanti stabilisce il tono di ciò che quest’auto può fare, dinamicamente parlando, così bene. È così profondamente intuitiva da guidare e meravigliosamente bilanciata nella sua maneggevolezza.

Questo è un prodotto enormemente desiderabile.

6. Honda NSX

Honda ha usato mezzi non convenzionali per perfezionare e migliorare, piuttosto che reinventare, l’auto convenzionale con motore centrale. Come risultato ha prodotto una razza molto rara di auto: una che non urla il suo potenziale o si impone sui tuoi sensi, ma è invece molto matura e completa. Ha un fascino impattante, qualunque sia la velocità e il viaggio prevalente.

Nonostante gli aggiornamenti introdotti nel 2019 che, insieme alla verniciatura arancione brillante, hanno incluso modifiche al telaio di dettaglio e ricalibrazioni per lo smorzamento adattivo, potrebbe ancora essere meglio equipaggiata. Il peso dell’auto, e la sua tendenza a correre a corto di potenza a velocità davvero grandi, la rendono meno impressionante in pista di quanto potrebbe essere.

Tuttavia, per la sua fusione di talenti, la NSX merita molto rispetto, e forse anche una certa riverenza. Tra le opzioni a motore centrale, probabilmente solo la McLaren 570S offre un’esperienza di guida più completa, versatile e avvincente, ma lo fa con un powertrain molto più semplice. Si tratta sicuramente di una delle auto super sportive da valutare.

auto super sportive honda

7. Audi R8 V10 Coupé e Spyder

La relazione tecnica dell’Audi R8 con gli sforzi dell’azienda nel motorsport è chiara. L’auto è un tributo viscerale e singolare alla potenza e alle prestazioni, al rumore e ai giri, alla presa e alla trazione. È enormemente eccitante da guidare, anche se non è così comunicativa o coinvolgente come le migliori auto supersportive.

Quando abbiamo guidato per la prima volta l’ultima R8, abbiamo sentito che aveva perso un po’ del carattere della vecchia auto. Tuttavia, con l’introduzione della nuova R8 RWD, che non a caso abbandona il suo asse a trazione anteriore, ha ripristinato una buona parte di quel carattere.

L’auto è ora disponibile nelle forme V10 RWD (543bhp), V10 Quattro (562bhp) e V10 Performance (612bhp). Ognuna delle quali può essere combinata con carrozzerie coupé a tetto chiuso o Spyder a cielo aperto. Opzioni come gli ammortizzatori adattivi “Magnaride” e i freni carbo-ceramici si possono avere solo sulle versioni a quattro ruote motrici di livello superiore, tuttavia.

8. Mercedes-AMG GT-R

Con la struttura spaceframe di una supercar e il motore di una berlina muscolosa, la GT è un’aggiunta ancora più sconcertante al mondo delle auto sportive di quanto lo fosse la Mercedes-Benz SLS.

Affalterbach ha introdotto la versione più hardcore ‘-R’ dell’auto nel 2017, mentre le sue ambizioni di fare incursioni nel mercato della vicina Porsche crescevano. La prima versione ha aumentato la potenza a 577bhp. La versione GT-R Pro, più focalizzata sulla pista, ha portato alcune modifiche al telaio e alle sospensioni e miglioramenti aerodinamici. Tuttavia ha lasciato il gruppo propulsore dell’auto più o meno com’era.

La GT-R è qualcosa di bruto rispetto alle rivali in questa classifica. Si tratta di un tipo di auto che può sentirsi meravigliosamente sovra-dotata di potenza con gli aiuti elettronici disinseriti. È divertente soprattutto perché è molto diretta, ma certamente richiede molta precisione, abilità e impegno da parte del suo pilota se si vuole guidare bene.

9. Nissan GT-R Nismo

Può essere in giro da più di un decennio, ma la Nissan GT-R rimane una delle più veloci e capaci auto supersportive. La versione hardcore Nismo si basa su questo.

C’è un pacchetto aerodinamico più aggressivo che include un aumento della rigidità torsionale, così come molle modificate, ammortizzatori e barre antirollio per livelli ancora maggiori di agilità. Nissan dice che queste modifiche rendono la GT-R Nismo ancora più giocosa al limite, e può essere solo una buona cosa. Il suo sterzo è impressionantemente incisivo e preciso, ed è ancora diabolicamente veloce anche in linea retta. Il suo V6 da 3,8 litri, il cui doppio turbo proviene dall’auto da corsa GT-R GT3 di Nissan, produce circa 592bhp e 481lb ft.

Potrebbe mostrare la sua età, ma la GT-R Nismo rimane brutalmente efficace come sempre.

10. BMW M8 Competizione

È discutibile se questa super coupé BMW da 130.000 sterline e 616 CV debba davvero essere considerata come un’auto super sportiva o come una super GT.

Non è coinvolgente come un’Aston Martin Vantage o una Porsche 911, non è visceralmente eccitante come una Ferrari Roma, e non ha il portamento del motore centrale o la sensazione tattile di una McLaren.

Per gli appassionati di auto BMW M, questo può essere il top della lista. Tuttavia, vista nel complesso, la M8 pecca su alcuni dettagli importanti e non può essere considerata tra le prime migliori auto sportive.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Le dieci migliori super berline del 2021

I 10 migliori crossover hatchback del 2021

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media