BMW adotterà le stesse celle per batterie di Tesla

BMW utilizzerà celle di formato 4680, come Tesla, per le sue future batterie di auto elettriche. EVE sarà il fornitore del produttore americano.

BMW utilizzerà celle di formato 4680, come Tesla, per le sue future batterie di auto elettriche. EVE sarà il fornitore del produttore americano. Due anni fa, Tesla ha annunciato di essere al lavoro su nuove celle 4680 con dimensioni maggiori e una migliore densità energetica.

Da allora, molti produttori di batterie hanno deciso di lavorare su questo formato.

BMW adotterà le stesse celle per batterie di Tesla

StoreDot e Panasonic produrranno batterie con questo tipo di cella. Ora apprendiamo che anche l’azienda cinese EVE produrrà queste batterie in futuro. Reuters riporta che EVE ha ora un contratto con BMW, che adotterà le celle 4680 per le sue future auto elettriche. La casa automobilistica tedesca dovrebbe fare annunci specifici sull’accordo il mese prossimo.

EVE è già fornitore di batterie a 2170 celle per BMW in Cina. In futuro, fornirà BMW per le sue auto a emissioni zero in tutto il mondo. Il produttore produrrà anche le sue future celle 4680 in Ungheria, dove BMW installerà anche uno stabilimento. Ma il produttore tedesco non si affiderà solo a EVE per le sue batterie. Anche CATL li fornirà, anche se non si sa se si tratterà di 4680 o 2170 celle.

batterie bmw tesla

Tesla: la nuova cella 4680 rivela la sua grande velocità di ricarica

Questo nuovo pacco batterie sarà utilizzato in particolare per i due colossi del marchio, il camion elettrico Semi e il pick-up Cybertruck.

Ma anche le Model Y degli stabilimenti texani e berlinesi montano 4680 celle. Un utente ha condotto un test su un Supercharger in California, partendo da una batteria vuota che mostrava lo 0%. La carica ha raggiunto un picco di 250 kW e il veicolo ha guadagnato l’80% in 32 minuti. “Da 0% a 80% in 32 minuti. Abbiamo aggiunto circa 360 chilometri di autonomia alla nostra Model Y”, si legge in un tweet di The Kilowatts.

L’account Twitter ha anche filmato un timelapse del processo di ricarica. Si può notare che a partire dal 25% la carica scende sotto i 150 kW. Allo stesso modo, la potenza di carica scende sotto i 100 kW al 45%. All’80%, la carica raggiunge i 50 kW.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media