Come lucidare l’auto dopo la verniciatura: gli errori da evitare

Lucidare l’auto dopo la verniciatura senza compromettere il nuovo strato di vernice richiede una tecnica precisa per evitare ogni tipo di errore

Lucidare l’auto dopo una verniciatura è un processo più complicato del solito e quindi richiede estrema delicatezza per rendere l’auto come nuova ed evitare spiacevoli inconvenienti come colore difforme, imperfezioni, graffi.

Come lucidare l’auto dopo la verniciatura

La prima cosa da fare per procedere alla lucidatura dopo la verniciatura dell’auto è lavare tutta la vettura con semplice acqua.

È importante farlo di pomeriggio quando il sole è calante e non alla luce solare diretta perché il calore fa evaporare rapidamente l’acqua e rischia di compromettere la verniciatura. Lavare accuratamente la superficie, con molta delicatezza, passando un panno sugli aloni. Una volta pronta la base è importante rimuovere la polvere, questo si può fare o con un panno apposito che sia asciutto altrimenti si rischia solo di spostare i granelli. In alternativa è possibile acquistare un piumino apposito di microfibra.

Detersione e spolverata devono essere fatte a distanza, l’auto deve essere completamente asciutta prima di procedere.

Come procedere

Per procedere alla lucidatura dopo la verniciatura è possibile utilizzare dei prodotti non aggressivi che sono reperibili in negozio, un panno pulito e molto morbido e acqua se è obbligatorio diluirli prima dell’utilizzo. Bisogna sempre rispettare le indicazioni riportare sul prodotto per evitare danni alla carrozzeria. Se invece si vuole puntare su un metodo più economico è anche possibile utilizzare del detersivo per piatti che permette di sgrassare bene e di lucidare il tutto senza rovinare il colore.

Durante la lucidatura bisogna impiegare due bacinelle con acqua, una pulita e l’altra saponata. Cosa importante è non eccedere nelle dosi, né con il sapone, né tantomeno con i prodotti per la lucidatura perché rischiano di compromettere il colore. Per passare la cera è opportuno impiegare una spugna morbida, questa deve essere passata con forme circolari su tutta la superfice, con delicatezza e senza fretta. Per avere un risultato ottimale, il segreto è inumidire leggermente la spugna prima di passarla, e di bagnarla nuovamente se risulta secca al tatto.

Se la spugna è priva d’acqua infatti tende a grattare sulla vernice sottostante. Procedere sempre lentamente arrivando a tutti gli angoli dell’auto. Una lucidatura completa richiede circa 45 minuti, ma considerando anche la pulizia iniziale bisogna stimare almeno 1.30 ore per completare la lucidatura.

Rimuovere i difetti di verniciatura

Lucidare l’auto è anche un modo perfetto per poter rimuovere i difetti dati proprio dalla verniciatura. Ovviamente se la stessa è stata fatta da un professionista non ci saranno difetti, tuttavia può capitare che si verifichi qualche problema superficiale. La prima cosa è focalizzarsi sui graffi superficiali, per farlo bisogna impiegare prima un abrasivo ma con ridotto potere mordente per non rovinare la superfice. Poi passare alla lucidatura ma in questo caso tamponando e non stendendo la cera. Infine, procedere al passaggio con movimenti circolare e pressione su una zona di almeno 20 centimetri alla volta con gocce di prodotti messe direttamente sul panno.

Lucidare l’auto con un macchinario

Per lucidare l’auto con un macchinario occorre una lucidatrice. Sicuramente questo è un mezzo poco stancante e molto efficace, tuttavia può essere un’arma a doppio taglio perché se non si ha esperienza si rischia di danneggiare il tutto. La lucidatrice infatti ha due movimenti, uno rotatorio che è quello che si compie anche con la mano, e quello oscillante. Quindi ha un’azione abrasiva che rende molto lucida la carrozzeria. Questa può essere regolata elettronicamente ed è in grado di mantenere la velocità e l’accelerazione. Sulla macchina può essere applicato un tampone, in spugna o microfibra. I set in vendita sono già formati con tutti i prodotti da impiegare per la finitura ma ciò che cambia è la metodologia di impiego. In linea generale è bene puntare ad un macchinario solo se ci sono graffi importanti che non sono stati rimossi con la verniciatura. Se non ci sono invece grossi problemi è meglio procedere con un metodo fai da te che offre buoni risultati e nessun pericolo.

Scritto da Valentina Giungati
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seat Leon Sport Tourer 2021, spaziosa e sicura station wagon

Mercedes EQA 2021: prezzo e caratteristiche del suv elettrico

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media