Cosa devi sapere per assicurare il tuo autocarro usato

L’acquisto di autocarri usati ha subito un’impennata in positivo per questo motivo,in questo articolo,potrai trovare varie indicazioni



L’acquisto di autocarri usati, ultimamente, ha subito un’impennata in positivo, è per questo motivo che in questo articolo potrai trovare indicazioni sulla polizza da stipulare. La prima cosa che devi tenere presente è che assicurare un autocarro usato non è come assicurare una macchina.

pub

Sempre più autocarri sulle nostre strade

La maggior parte di questi si trovano sulle nostre strade perché stanno lavorando o trasportando qualcosa e, vista la loro destinazione d’uso, possono essere realmente cari. È quindi davvero arduo per un privato acquistare uno autocarro usato, ma non impossibile, infatti, grazie ai portali specializzati nella vendita di autocarri usati anche tu potrai acquistare il tuo mezzo usato. Passo seguente: pensare all’assicurazione, già, perché girare per le autostrade è sempre pericoloso e nessuno è a salvo da possibili incidenti. Per i veicoli così pesanti e grandi la polizza, oltre ad essere un obbligo di legge, è fondamentale visto che non solo i costi di riparazione possono essere notevoli, ma è essenziale tutelarsi e avere un’assicurazione in caso di gravi incidenti.

Fattori che influiscono sul premio assicurativo

L’Italia è tristemente famosa per i suoi prezzi molto alti in materia di assicurazioni, questo è da mettere in conto ancora prima dell’acquisto.Ma devi sapere anche che, come per le auto normali, online sono disponibili molti comparatori o siti per generare preventivi utili per risparmiare. Potrai così farti un’idea del premio che dovrai versare per assicurare il tuo autocarro usato, ancora prima di avere le chiavi in mano. Vi sono molte variabili che influiscono sul prezzo della polizza.

Classe di merito

La classe di merito difatti influenza molto l’aumento del premio da corrispondere, più questa è alta, più il prezzo della polizza salirà, in questo caso è bene pensare di inserire una franchigia. Queste ti permetteranno di ridurre il premio, ma in caso d’incidente dovrai corrispondere una quota all’agenzia assicurativa. Caso contrario, se la tua classe di merito è abbastanza bassa, puoi pensare di non inserire nessuna franchigia nel contratto. Il contratto sarà più conveniente e ti eviterà il versamento di una qualche somma aggiuntiva.

Polizza temporanea

Gli autocarri sono mezzi che per loro natura vengono usati solo in particolari periodi dell’anno, in questo caso sarebbe conveniente stipulare una polizza temporanea. Queste, essendo temporanee possono essere attivate solo durante specifici periodi scelti al momento della stipula del contratto. Il risparmio che potrai avere da questo tipo di polizza non è indifferente e ti garantirai una protezione completa solo nei momenti di impiego del veicolo usato.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seat presenta Cupra. Il nuovo marchio esordisce con Ateca

Porsche Panamera: l’auto viene guidata da uno smartphone

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media