Ecco la quinta Toyota Prius, l’unica ibrida plug-in per noi

La Prius sta entrando nel quinto capitolo della sua storia. In Europa diventa un ibrido plug-in.

La quinta Toyota Prius è tra le novità maggiormente attese. Nel 2022, la Prius ha festeggiato il suo 25° anniversario, ma in relativa segretezza, facendo eco a ciò che è diventato nel nostro paese! Se il modello ha reso note le ibride, da tempo ha perso l’esclusività di questo motore, che si è diffuso in tutta la gamma Toyota.

La Prius è quindi in concorrenza interna con i veicoli “classici” del marchio, a partire dalla Corolla. Tuttavia, questo non mette in discussione il modello, che rimane popolare in altri continenti. La Prius ha quindi diritto a una nuova generazione, la quinta. Sarà venduto in Europa, ma qui Toyota ha deciso di cambiare il proprio posizionamento. Nel Vecchio Continente, questa Prius non sarà offerta come semplice ibrida. Sarà disponibile solo come ibrida plug-in, il che la distinguerà dalla Corolla.

Quinta Toyota Prius: più autonomia elettrica

La Prius precedente era già disponibile come plug-in, ma le specifiche tecniche sono state profondamente riviste. Sono scomparsi l’unità a benzina 1.8 da 98 CV e la parte elettrica da 72 CV, per una potenza combinata di 122 CV. Ora c’è un forte blocco a benzina 2.0 con 148 CV e un nuovo blocco elettrico con 160 CV. La potenza massima combinata è di 223 CV.

Naturalmente, l’accelerazione è decisamente migliore.

Un altro cambiamento degno di nota è che l’autonomia in modalità elettrica è aumentata di oltre il 50% grazie a una batteria da 13,6 kWh, rispetto agli 8,8 kWh precedenti. Ciò potrebbe significare 75 km in modalità elettrica (il valore ufficiale non è noto). Grazie a celle con una maggiore densità energetica, la batteria è alloggiata sotto il sedile posteriore, abbassando così il baricentro e non interferendo con l’abitacolo.

Anche in questo caso Toyota offrirà pannelli solari sul tetto per guadagnare qualche chilometro di autonomia elettrica.

quinta Toyota Prius esterni

L’altra evoluzione riguarda il design. Fin dalla sua nascita, la Prius ha avuto un look particolare, ed è sempre stata disposta a spingersi verso il bizzarro pur di distinguersi. Quindi la nuova Prius non è completamente in linea, ma sta chiaramente diventando più sobria rispetto alle precedenti. L’impressione è forse rafforzata dal fatto che anche il resto della gamma Toyota è originale!

La Prius mantiene la sua forma da berlina, che è ciò che la distingue in un’epoca di SUV. È chiaramente la forma che consente la massima efficienza. Inoltre, i contorni del profilo sono dettati dall’esigenza di efficienza aerodinamica. Troviamo così un cofano corto e sporgente, in linea con il parabrezza, un lunotto molto inclinato o un posteriore slanciato, con un’apertura alta e netta nel bagagliaio.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com