Notizie.it logo

Ferrari, curiosità sulla casa automobilistica

ferrari

La storia della Ferrari: l'origine del cavallino rampante, i successi e l'intramontabile mito legato a questa casa automobilistica

La storia della Ferrari: l’origine del cavallino rampante, i successi e l’intramontabile mito legato a questa casa automobilistica nota in tutto il mondo.

Mito della Ferrari

Le origini della Ferrari risalgono al 1947, quando il fondatore Enzo Ferrari esce dalla sua villa con la prima automobile contraddistinta dal cavallino rampante, magari non ancora conscio del successo che avrebbe riscosso a livello internazionale. Enzo Ferrari ha, di fatto, consacrato la sua vita con dedizione e passione alla costruzione di macchine destinate a creare un’autentica leggenda per le macchine da corsa.

La sede della casa automobilistica si trova a Maranello, un comune nei pressi di Reggio Emilia. Per un emiliano, la Ferrari non rappresenta soltanto un’azienda di autovetture, ma è il connubio perfetto tra le tradizioni del passato e la tecnologia moderna.

La Ferrari è conosciuta da ogni singolo individuo del globo terrestre, mentre la storia del suo simbolo non è nota a tutti. Il cavallino rampante, in realtà, era stato scelto come segno di riconoscimento che l’aviatore Francesco Baracca aveva deciso di fare disegnare sulla carlinga del proprio aereo.

Questo per permettere una immediata identificazione durante i duelli aerei. A seguito della sua morte, il cavallino rampante venne utilizzato dai velivoli dell’Aeronautica Militare Italiana che presero parte alla seconda guerra mondiale, prima di divenire il simbolo dell’eccellenza delle monoposto.

L’utilizzo del cavallino rampante nelle auto Ferrari ha come scopo primario quello di trasmettere la leggerezza di una macchina sportiva così potente da portare il conducente ad alti livelli di adrenalina e soddisfazione, dandogli la sensazione di sorvolare la strada, o il circuito.

Ed è questo fascino che ha sempre ammaliato appassionati e non. Il mito della Ferrari è un fenomeno universale senza tempo: sappiamo quando è nato e la passione trasmessa dal suo fondatore ne permetterà una continua espansione e un gradimento sempre più vasto in tutto il mondo. Per chi desidera entrare a contatto con questa realtà, il Museo Ferrari a Maranello è un’attrazione che nessuno può perdere.

Qui, avrai la possibilità di ripercorrere la storia della Ferrari sin dalla sua origine, vedere i modelli di auto, ma potrai anche provare l’ebbrezza di salire su una monoposto per simulare una corsa sui circuiti mondiali più famosi oppure fare il giro dell’autodromo con una vera macchina da corsa.

L’emozione di salire su una monoposto è una delle esperienze più entusiasmanti che ci possano essere! Personalmente, ho provato entrambi, con una certa indifferenza iniziale, ma devo ammettere che una volta sceso, non vedevo l’ora di risalire!

Anniversario Ferrari

Il 2017 è stato il 70° compleanno della Ferrari e non poteva esserci occasione migliore per festeggiare un evento così importante. Numerose sono state le iniziative intraprese per celebrare questo compleanno, tra cui il restyling di settanta modelli, scelti tra i più belli della casa.

Gli elementi che hanno riscosso maggiore successo di queste vetture sono state rivisitate in chiave moderna, ricreando altrettanti modelli dal fascino ineguagliabile. Ogni linea è esclusiva, non solo perché il passato si fonde con il moderno, ma perché crea dei pezzi unici, destinati a divenire un’icona del futuro.

Tutti i modelli, inoltre, si contraddistinguono per la presenza di una targhetta che identifica il nome dell’ideatore e del logo disegnato appositamente per questo anniversario a dir poco speciale.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche