Futuro elettrico: Lotus Elise e Alpine A110, stessa battaglia

Per Alpine rimane una grande domanda: dove sarà prodotta la futura A110?

La Elise, la Exige e la Evora sono finite alla Lotus. Il costruttore britannico, di proprietà del gruppo cinese Geely, guarda ora al futuro con un’auto il cui ultimo motore a combustione gioca il ruolo di collegamento tra passato e futuro.

L’Emira gioca un ruolo speciale per Lotus, che si sta concentrando sulle auto elettriche, delegando la parte di combustione a giocatori esterni (Mercedes e Toyota per i motori).

Tuttavia, c’è ancora molta strada da fare prima dell’arrivo di un discendente del tandem Elise/Exige: non dovrebbe essere commercializzato prima del 2025 o 2026 in Europa. Ciò non impedisce a Lotus di rivelare alcuni dettagli interessanti che riguardano la futura Alpine A110.

Lotus: batterie inglesi, design neo-retrò?

La prima Lotus elettrica prodotta in serie dopo l’esclusivissima Evija sarà il SUV, atteso il prossimo anno nel vecchio continente. Ma per un seguito della Elise, dovremo aspettare altri tre anni. L’auto è attualmente in fase di sviluppo sulla piattaforma E-Sports, condivisa con Alpine. La sua particolarità? La possibilità di alloggiare le batterie “verticalmente” dietro il conducente e il passeggero, per riprodurre la distribuzione del peso della Elise e della Exige.

Queste batterie saranno fornite dallo specialista britannico Britishvolt. Quest’ultimo ha recentemente ricevuto un sostanziale sostegno finanziario dal governo britannico. Dal 2027, produrrà circa 300.000 pacchi all’anno, alcuni dei quali dovrebbero andare sotto la scocca delle auto elettriche Lotus e Alpine (a meno che il francese non usi un altro fornitore).

lotus elise

Lotus non ha aspettato a rivelare un primo indizio su questa nuova generazione, che dovrà risolvere l’insolubile: conciliare la mobilità elettrica ed estrema riduzione del peso per mantenere il carattere originale della Elise. L’immagine pubblicata da Lotus illustra il profilo della vettura, che ricorda la Esprit. Il suo design è stato creato dal carrozziere italiano Italdesign. Un bel riferimento al passato, quindi, a dimostrazione che i marchi automobilistici possono sempre trovare inesauribili fonti di ispirazione nei loro libri di storia.

Per Alpine, tuttavia, rimane una grande domanda: dove sarà prodotta la futura A110?

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com