Honda Civic e:HEV: la novità è sotto il cofano

Per questa undicesima generazione di una delle auto giapponesi più popolari al mondo, la Honda Civic ha guadagnato un po' di volume.

La nuova Honda Civic avrà degli aggiornamenti piuttosto interessanti. Ebbene, Honda è uno degli specialisti dei motori ibridi, insieme a Toyota. Dopo un breve periodo di assenza dal segmento, il marchio giapponese ha fatto un forte ritorno negli ultimi anni. Oltre al CR-V, che è stato rinominato e:HEV, sono stati lanciati la Honda Jazz e l’omonimo HR-V.

Per questa undicesima generazione di una delle auto giapponesi più popolari al mondo, la Honda Civic ha guadagnato un po’ di volume. Con la sua silhouette ancora esotica nel segmento delle compatte a cui pretende di appartenere, è lunga 4,55 metri. I tre centimetri in più rispetto al modello precedente la mettono alla pari con la berlina Mercedes Classe A e la Toyota Prius.

All’interno, segue la stessa traiettoria stilistica dell’esterno.

L’architettura è meno tormentata e la linea orizzontale della plancia è disturbata solo dallo schermo centrale. Lo schermo è di 9 pollici, rispetto agli 1,2 pollici del cruscotto completamente digitale. Inoltre è tattile, ma ha anche pulsanti come la HR-V.

Nuova Honda Civic: un motore con un’efficienza (quasi) record

Ma la più grande novità di questa Honda Civic e:HEV è sotto il cofano. Come gli altri modelli della gamma, la compatta utilizza la cosiddetta tecnologia i-MMD.

Consiste in un motore a combustione e due macchine elettriche, una come generatore e l’altra per la trazione. Il principio è lo stesso, ma i componenti sono molto diversi. A cominciare dal motore a benzina, un 4 cilindri da 2,0 litri (con una cilindrata maggiore rispetto al motore da 1,5 litri della Jazz e della HR-V). Quest’ultimo funziona su un ciclo Atkinson con un’efficienza del 41%.

nuova honda civic

Sul lato elettrico, la Civic usa una batteria a 72 celle. Questo è 12 in più rispetto alla HR-V e 24 in più rispetto alla Jazz. Ciò aumenta la capacità e permette una guida più regolare in modalità elettrica. Perché, come la sua tecnologia impone, offrirà tre modalità di guida a seconda del profilo della strada e il carico sull’acceleratore. In modalità EV in città, sarà in grado di passare alla modalità ibrido-serie (il motore elettrico guida le ruote, ma il motore a combustione fornisce la potenza elettrica) o alla modalità termica (o ibrido quasi-parallelo), dove il motore a 4 cilindri si collega alle ruote tramite una frizione multidisco.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Honda eNY1 Prototype: il SUV elettrico annunciato in Europa

Renault Scenic ibrida: le caratteristiche essenziali

Leggi anche
Contents.media