Hyundai e Kia lavorano su auto elettriche più economiche

Le due cugine coreane stanno lavorando su auto elettriche più "mainstream", dopo essersi concentrate su auto premium.

Hyundai e Kia stanno lavorando ad auto elettriche più economiche. Il grande SUV Ioniq 7 e la EV9 di Kia saranno le prossime uscite elettriche dei due fratelli Hyundai, che però non hanno dimenticato che prima o poi dovranno produrre auto per il grande pubblico.

Molti gruppi lo hanno capito, ma si trovano tutti di fronte allo stesso problema: le auto elettriche sono redditizie solo quando sono costose e al top della gamma.

Oggi, a parte alcuni esempi di Volkswagen AG (Skoda Citigo, Seat Mii Electric e Volkswage E-Up!), nessuna auto elettrica veramente versatile che costi meno di 25.000 euro, esclusi gli incentivi fiscali, è redditizia. Ma entro il 2025 tutto questo dovrebbe cambiare: Volkswagen, Seat, Skoda e Renault stanno preparando la loro offensiva.

A loro si aggiungeranno i coreani di Hyundai e Kia.

Hyundai e Kia lavorano su auto elettriche più economiche

La realizzazione di un’auto elettrica di piccole dimensioni pone un doppio problema: l’attuale densità di energia delle batterie fa sì che un pacchetto su un’auto di segmento B come la Renault Clio sia necessariamente un po’ “stretto” per un uso molto versatile. Non saremo in grado di fare miracoli in questo settore.

L’altra preoccupazione è la questione della redditività, che ha indotto un buon numero di costruttori a cessare la produzione di mini-city car di segmento A, come la Peugeot 108. Per altri motivi (controllo dell’inquinamento troppo costoso, norme troppo restrittive), ma il risultato è lo stesso. La situazione è simile per le auto elettriche, che avranno bisogno di un reale calo del costo delle materie prime (litio, cobalto, nichel, ecc.) per un modello da 20.000 o addirittura 25.000 euro per far guadagnare il suo progettista.

auto elettriche economiche hyundai

Anche se hanno una certa vicinanza ai produttori di batterie e di idrossido di litio, i coreani devono affrontare gli stessi ostacoli dei produttori europei. Ma questo non impedisce a Hyundai e Kia di lavorare su auto elettriche più economiche. Il primo ha confermato che un modello dal prezzo di circa 20.000 euro (discendente più o meno diretto della i10) è in fase di realizzazione, mentre il secondo punta su una vettura compatta meno ingombrante (e meno costosa) di una EV6.

La cosiddetta EV4 sarà posizionata al di sotto della EV6, ma rimarrà in una posizione di accesso premium: né generale né premium, ma a metà strada. Tuttavia, l’EV4 potrebbe sostituire l’architettura da 800 V con batterie da 400 V più economiche. L’arrivo della EV4 è previsto per il 2025 in Europa: un anno in cui il bonus CO2 potrebbe essere notevolmente ridotto in Italia. Vedremo allora se le auto elettriche compatte come la Volkswagen Golf o la Renault Megane potranno finalmente diventare competitive.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media