Hyundai Ioniq 6: i prezzi saranno vicini alla Ioniq 5

Hyundai rivelerà i prezzi della Ioniq 6 alla fine di ottobre, ma il marchio ha comunicato che saranno simili a quelli della Ioniq 5.

La Ioniq 6 ha messo furtivamente le ruote in Francia. La presentazione alla stampa francese, prevista per la fine del 2022 o l’inizio del 2023, è avvenuta questa settimana. Ecco ciò che sappiamo sui prezzi.

Hyundai Ioniq 6: i prezzi saranno vicini alla Ioniq 5

I prezzi di questa originale berlina saranno noti alla fine di ottobre. Hyundai ci ha dato una prima indicazione: saranno molto vicini a quelli della Ioniq 5. La 6 è tuttavia più grande. Ma la parte tecnica è la stessa tra i due veicoli, con la piattaforma E-GMP e due dimensioni di batteria. Per la 6, saranno 53 e 77,4 kWh. Il nuovo arrivato sfrutta la sua silhouette molto più sottile per offrire una migliore autonomia.

La Ioniq 6 dichiara fino a 614 km secondo il ciclo combinato WLTP, rispetto ai 507 km della Ioniq 5.

Quest’ultima parte da 46.500 euro con la batteria piccola e da 49.700 euro con quella grande. Annunciando prezzi simili per la Ioniq 6, il marchio offre ai clienti una scelta: la migliore autonomia o l’aspetto più pratico! La berlina è effettivamente carente su questo punto.

hyundai Ioniq 6

Come abbiamo potuto vedere durante questa anteprima, se lo spazio nei sedili posteriori è reale, grazie a un passo gigante (2,95 metri), l’accessibilità è penalizzata dal dislivello del tetto. Il punto nero riguarda il bagagliaio: il bagagliaio ha una piccola apertura. Anche la soglia di carico forma un gradino scomodo.

Il duello di vendita sarebbe stato comunque serrato. Hyundai ci ha detto che si aspetta una ripartizione 50/50 tra la Ioniq 5 e la Ioniq 6, con un obiettivo per l’intero anno di 3.000 unità per ciascun veicolo.

Hyundai Ioniq 6: gli interni

Internamente non ci sono ancora numerose informazioni a riguardo. Si sa però che sarà dotata di due schermi da 12 pollici come su Ioniq 5. Probabilmente ci sarà la possibilità di operare in modalità “over the air” ed il concetto di streamline è chiaramente percepibile dalla presenza di pixel sul volante nonché dagli schermi che fungono da specchietti retrovisori, totalmente digitali.

Da quel che si è potuto capire ci troveremo di fronte ad una berlina ipertecnologica e capace anche di avere a cuore l’ambiente emettendo zero emissioni inquinanti. In pratica l’auto del futuro è arrivata.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com