Jidu Robo-01, l’imponente versione di produzione dell’auto elettrica di Baidu

Presentato come concept lo scorso giugno, il Jidu Robo-01 è stato appena presentato in versione di produzione.

Finalmente, il nuovo Jidu Robo-01 è stato appena presentato in versione di produzione. Oltre agli investimenti in varie start-up e allo sviluppo del suo sistema di guida autonoma Apollo, che intende vendere ad altri produttori, Baidu sta lanciando il proprio marchio automobilistico, Jidu.

È aiutata da Geely, che apporta le sue competenze automobilistiche “di base”, mentre Baidu si concentra su tutto ciò che riguarda la guida autonoma, la connettività, i servizi, ecc.

Questo Jidu Robo-01 è quindi basato sulla piattaforma SEA di Geely. È lo stesso Zeekr 001 e un cugino del più piccolo Smart #1. Ci sono due motori elettrici per un totale di 400 kW (da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi) e una batteria da 100 kWh (CATL).

L’autonomia per il momento è annunciata semplicemente come “più di 600 km”. Se si tratta di un valore CLTC, è piuttosto medio per questa capacità della batteria e un Cx di 0,249. Il Nio ES7, più grande, dichiara un’autonomia di 620 km.

Il Robo-01 non è eccessivamente grande, con una lunghezza di 4.853 mm, una larghezza di 1990 mm, un’altezza di soli 1.611 mm e un passo di 3.000 mm.

Il suo stile è abbastanza classico rispetto all’attuale produzione cinese: forme lisce e ordinate con poche curve e fari affusolati. Il Cx è 0,249. Non un record, ma un buon valore per un crossover.

Jidu Robo-01: un concentrato di tecnologia

Se non è molto dimostrativo nel suo stile, il primo modello Jidu lo è un po’ di più nella tecnologia. A partire dall’illuminazione, con fari dotati di una funzione di messaggio, come quelli di Hiphi, con pittogrammi che informano sullo stato della guida autonoma nei parcheggi o per i pedoni.

La fascia anteriore, così come alcuni pixel di luce sui lati, servono anche come indicatore della modalità di guida autonoma.

Jidu Robo-01 interni

Le porte sono prive di maniglie, sostituite da un pulsante e da un’apertura completamente automatica. Per evitare che queste porte motorizzate colpiscano un ostacolo, sono dotate di un radar. Come potete vedere, Jidu non ha badato a spese…

All’interno, il mondo è libero, tranne che per il grande schermo 6K da 35,6 pollici sulla plancia. A questo si aggiunge un piccolo schermo da 7 pollici sulla console centrale per gli occupanti dei sedili posteriori. Il tutto è gestito dall’ultimo processore Qualcomm Snapdragon, l’8295. Inciso in 5 nm, una novità assoluta nel mondo automobilistico, ha una potenza di 30 TOPS, ufficialmente 8 volte superiore al precedente 8155, comune in Cina.

Il Jidu Robo-01 adotta un volante di tipo Yoke. Possiamo anche notare che Geely e Baidu hanno accuratamente rimosso i controlli fisici e di ventilazione e in particolare i commodos. Il cambio è controllato da 3 comandi a sfioramento D / P / R sulla console (la modalità neutra è probabilmente accessibile solo nel sistema multimediale).

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com