Notizie.it logo

Kia Optima hybrid, phev e gr: la berlina di lusso con tanti cavalli

kia optima hybrid

Kia Optima hybrid, phev e gr: la berlina di lusso con tanti cavalli che fa concorrenza a tutte le auto tedesche del segmento premium.

È il caso di dirlo: Kia sta facendo vergognare un certo numero di case automobilistiche con i suoi recenti sforzi ed investimenti rivolti alla realizzazione di vetture che utilizzino anche la propulsione elettrica. Iniziativa non ugualmente riscontrabile in grandi gruppi automobilistici soprattutto europei ed americani. L’ibrido plug-in Optima (nella sua versione PHEV, non disponibile in italia) è stata la prima soluzione di auto elettrica che ora ha aperto la strada anche per i modelli Niro e Soul; proprio la Niro è l’unico modello PHEV oggi disponibile in Italia. Optima PHEV, che sarà disponibile dal 2020, utilizza un motore a benzina aspirato da 2,0 litri accoppiato a un motore elettrico. Combinati, i due sviluppano una potenza massima di 202 CV e, soprattutto, una gamma che consente la marcia con il solo motore elettrico fino alla velocità di 60km orari.

Kia Optima: consumi e prestazioni

Kia afferma un consumo medio di carburante pari a 90 km al litro, chiaramente questa straordinaria performance è raggiungibile con uno stile di guida che sia datti particolarmente alle esigenze di un motore elettrico che sono ben diverse da quelle di un tradizionale motore termico a benzina o diesel, in ogni caso il mercato sta orientandosi sempre più verso questo tipo di innovazione ed il dato rilasciato da Kia fa ben sperare per il futuro.

Con uno stile di guida più tradizionale e che a tratti ricerchi comunque una vena sportiva ed emozionante sulla strada, è comunque molto semplice raggiungere performance di consumo ragguardevoli come i 25 km con un litro, tipico consumo di una utilitaria condotta a basso regime.

kia optima 2020

Interni e spazio

Uno dei principali vantaggi di Optima è lo spazio. La cabina è enorme e offre molto spazio per gli occupanti, anteriore e posteriore. Nel bagagliaio, viene sacrificata una piccola quantità di spazio a causa della presenza del pacco batteria, ma in ogni caso la capacità di carico di questa vettura è ai vertici per la categoria.

interni kia optima hybrid

Guida da vera sportiva

L’accelerazione, contrariamente a quanto si possa facilmente immaginare, non è delle più entusiasmanti a causa del notevole peso dell’auto ammontante, a vuoto, a 2,2 tonnellate date principalmente dal telaio che però conferisce alla guida un ottimo e rassicurante senso di stabilità. Nelle curve, la maggior parte della vettura è evidente e deluderà i guidatori appassionati, sebbene dato che il peso è limitato principalmente al telaio c’è una rassicurante sensazione di stabilità.

Prezzo e listino Kia

Il prezzo di listino, base, è di poco superiore ai 36 mila dollari e ci si aspetta che in Italia possa arrivare a costare non meno di 35 mila euro. Un prezzo che comprende tanti optional come un sistema che memorizza le posizioni del sedile guidatore a seconda delle preferenze di più guidatori che possono alternarsi al volante dell’auto, il sistema di infotainment che rende facilmente controllabile tutte le impostazioni dell’auto ed i dati di guida e lo specchietto retrovisore auto-oscurante.

kia optima plug-in hybrid

L’elettronica la fa da padrone con la gestione elettrica anche per il freno di stazionamento e per le innovazioni della categoria come la frenata rigenerativa, ovvero un sistema che sfrutta l’energia cinetica in frenata per ricaricare la batteria al servizio del motore elettrico. La tecnologia non poteva mancare dei più moderni sistemi di integrazione con gli smartphone, infatti al Kia ha previsto per la Optima anche Apple CarPlay ed Android Auto, compatibili per ricevere ed inviare messaggi tramite il comando vocale, per l’utilizzo delle mappe e per la riproduzione di file musicali.

Tecnologia ed infotainment al top

Il sistema di navigazione dispone di uno schermo touch da 8 pollici implementato con la segnalazione del traffico in tempo reale, in questo modo il navigatore calcolerà non solo la distanza ma anche il tempo di percorrenza riuscendo a consigliare la strada che nel minor tempo consentirà di raggiungere la destinazione puntata. Anche gli amanti della musica non resteranno delusi perché l’auto è dotata di un sistema surround con 7.1 canali distribuiti attraverso dieci altoparlanti. Infine, è opportuno segnalare anche una importante dotazione in quota sicurezza: il sistema di avviso di collisione in punti ciechi. Con questo sistema, il guidatore è avvertito nel caso in cui vi sia pericolosa prossimità di oggetti in punti non visibili dalla visuale di guida, parliamo del classico angolo cieco di visuale che non permette di vedere, ad esempio, vetture in fase di sorpasso.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche