KTM RC16 2021, pronta a fare di nuovo la differenza in pista

KTM RC16 2021, nessun super motore ma alcune novità aerodinamiche

Vediamo come si presenta la nuova MotoGP KTM RC16 2021 così come è stata mostrata con la consapevolezza che come sempre è possibile che avvengano alcune modifiche a seguito di ulteriori test precedenti al Gran Premio di Qatar di fine marzo.

Per quanto riguarda il motore di KTM RC16 2021 ci sarà solamente un’evoluzione rispetto a quello dell’anno scorso ma nessun radicale cambiamento e nessun super motore come era stato invece annunciato un anno fa e così come ha recentemente confermato dalla stessa casa produttrice.

A causa della pandemia infatti sono state imposte restrizioni in termini di riduzione costi contenendo lo sviluppo delle scuderie, ognuna delle quali si è potuta concentrare solo su alcuni aspetti.

KTM RC16 2021: le caratteristiche

Frontalmente il nuovo cupolino della KTM RC16 2021 rispetto al 2020 ora ricorda di più quello della Ducati presentando quindi una sagoma più rastremata con la dentellatura laterale, utile al contenimento delle turbolenze che si verificano soprattutto alle elevate velocità.

Si tratta d’altra parte di una soluzione già adottata con successo nel modello precedente. Troviamo anche una airbox più stretta, collocata leggermente più in alto.

Lateralmente si nota il nuovo telaio della KTM RC16 2021 a traliccio con tubi in acciaio ispirato a quello a trave. sulla base dell’ibrido già realizzato nella stagione precedente con successo.

Altamente competitiva

Nella piccola coda posteriore si nota una nuova feritoia che potrebbe avere funzione di raffreddamento rispetto a componenti elettroniche situate in corrispondenza. I tubi di scarico della KTM RC16 2021 sembrano avere solo una forma leggermente diversa e come nel modello precedente rimane la particolare distanza tra la ruota anteriore e la zona della carena. La scelta si ipotizza legata a motivi di raffreddamento anche se le ragioni di questo posizionamento inconsueto non sono mai state dichiarate.

Su questo modello non troviamo ruote semi-carenate in stile Ducati mentre viene a mancare il deflettore sotto al forcellone che era invece presente nel modello 2020 che ha corso la precedente stagione.

Questa moto nel complesso resta estremamente competitiva con l’obiettivo di aggiudicarsi almeno un titolo tra piloti, costruttore e squadre.

Scritto da Elena Piu
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Losail International Circuit: storia e curiosità dell’autodromo

Algarve International Circuit: storia e curiosità dell’autodromo

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media