Minigonne auto: cosa sono e funzione

Componente estetico e aerodinamico, le minigonne auto sono utilizzate soprattutto nei modelli sportivi ad alte prestazioni.

Le minigonne auto vengono chiamate anche bandelle laterali e sfruttano principalmente due principi: la deportanza e l’aumento di aderenza al fondo stradale. Di solito le minigonne sono formate da lastre di resine, sottili e molto lunghe, messe fra le due ruote al lato dell’automobile.

Possono essere realizzate con diversi materiali, come: polimerici, fibra di carbonio e materiali metallici.

Le minigonne auto hanno un’altezza che va dal fondo della vettura fino alla superficie dell’asfalto e, per compiere in pieno le loro funzioni, a volte possono assumere forme molto elaborate.

Il loro utilizzo sulle vetture di serie è stato abbandonato già da diverso tempo. Il motivo principale è che tali applicazioni sono poco adatte per le nostre strade piene di buche e dossi.

Rimangono invece sulle auto sportive e soprattutto in quelle da competizione.

Cosa sono e a cosa servono

Le minigonne auto sono elementi aerodinamici applicati nella parte inferiore della fiancata per migliorare l’effetto suolo. Questi componenti delimitano lo spazio tra il fondo della vettura e l’asfalto aumentando la deportanza e la stabilità del veicolo a velocità elevate.

Le minigonne auto, hanno perlopiù una funzione puramente estetica. Tuttavia sono state introdotte sulle monoposto ad “effetto suolo” con lo scopo di sigillare lateralmente il condotto formato da fondo vettura e asfalto.

In questo modo, il flusso di aria viene fatto entrare attraverso un imbocco convergente nell’apposito condotto. Così aumenta la velocità dell’aria ma, al contempo, la pressione nel condotto si riduce divenendo più bassa di quella atmosferica.

Il corpo vettura si trova immerso tra il flusso d’aria che lambisce la parte superiore a pressione atmosferica (utilizzando forme opportune può essere anche superiore) ed il flusso che rasenta il fondo a pressione più bassa.

Si ottiene quindi un effetto che schiaccia a terra la vettura aumentandone l’aderenza.

Come montarle Fai da te

Il montaggio delle minigonne auto può risultare relativamente semplice, per questo, chiunque con un minimo di conoscenza meccanica potrebbe esser capace di installarle in poche ore.

Alcuni tipi di minigonne richiedono la rimozione delle ruote, quindi occorre avere un cric o un cavalletto. Un altro aspetto da tenere presente è che alcune di esse possono necessitare dello spostamento dei pannelli inferiori alle porte.

Come procedere:

  • Simulate l’installazione della minigonna. Se il pannello interferisce, si deve rimuovere. Nei casi in cui la minigonna sembra troppo corta nei bordi, dovete limare lievemente i suoi angoli per farla entrare perfettamente;
  • Usando le viti, inserite la minigonna ai bordi proprio dove circonda perfettamente le ruote. A questo punto, sollevare l’auto ed estrarre le ruote;
  • Ci sono dei punti in cui le minigonne devono essere fermate. Questo dipende dallo stile e dal tipo di applicazione di ognuna di esse. Alcune possono richiedere le viti sul pannello inferiore, sullo stipite o in qualsiasi altra parte non visibile quando ci sono le porte chiuse. Alcune minigonne avranno delle rientranze concave per l’uso dei rivetti che saranno riempiti successivamente;
  • Una volta completata l’istallazione controllare i margini delle porte.
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Oscuramento vetri auto fai da te: come fare

Iscrizione asi: come funziona

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media