MotoGp, Valentino Rossi prossimo al ritiro

Con la gara di Valencia non si chiuderà solo la stagione di Motogp, ma l'intera carriera di Valentino Rossi. Le emozioni del pilota.

Si sta per chiudere la stagione di MotoGp, con le ultime tre gare della stagione. Sono in molti i tifosi che ormai sono più che certi che a vincere sarà Quartararo con la Yamaha. Infatti in molti controllano le app casino per smartphone e tablet in modo da monitorare che il tanto ambito premio arrivi. Con la chiusura della Classe Regina, sta per finire una incredibile carriera. Sta per terminare l’era Valentino Rossi. Mancano solamente tre gare all’addio di Rossi alla MotoGp e poi per il 42enne di Tavullia sarà il momento di appendere il casco al chiodo , almeno per quanto riguarda le due ruote. Una carriera lunga poco più di 20 anni sta per terminare e ovviamente anche se sei Rossi, è difficile metabolizzare la chiusura di un capitolo importante della propria vita che ha dato molte gioie e portato in alto la bandiera italiana nel mondo.

Valentino Rossi: “La mia vita sta per cambiare”

Il ritiro del nove volte campione del mondo è ormai argomento di discussione da diversi anni e con l’annuncio ufficiale arrivato lo scorso 5 agosto sembrava che fosse ormai stato metabolizzato anche dallo stesso ‘Dottore‘. E invece non sembra essere proprio così. In una recente intervista infatti Valentino Rossi ha confessato di essere in paranoia per la gara conclusiva di questa stagione della MotoGP, che sarà dunque anche il suo ultimo Gran Premio nel Motomondiale dopo 26 anni, e di non essere davvero pronto per il ritiro ormai sempre più vicino: “Sono entrato in paranoia pensando a Valencia – ha infatti rivelato il pilota Petronas a DAZN Spagna –. Penso di non essere preparato per il momento in cui smetterò di essere un pilota MotoGP. Quando ho annunciato il mio ritiro in Austria non sono stato particolarmente condizionato dalle mie parole. Però adesso è diverso – ha poi aggiunto il 42enne di Tavullia –, ho realizzato che la mia vita sta per cambiare. Sono quindici anni che si parla del mio ritiro, ma non mi ero mai preoccupato della cosa. L’addio non sarà facile – ha infine concluso Valentino Rossi –, ma spero possa essere comunque un bel momento, nonostante tutto“.

Futuro di Rossi sulle quattro ruote?

Con l’addio del Dottore alle moto, in molti si chiedono quale sarà il suo futuro. Vale non è solo un appassionato delle due ruote, ma anche delle quattro ruote e non l’ha mai nascosto, non a caso molte volte ha partecipato ad eventi in cui guidava un auto. Probabilmente, come rivelato anche dallo stesso pilota, nel 2022 lo vedremo al volante di una vettura da corsa.

Le offerte non mancano e starà a lui decidere in quale campionato impegnarsi. “Abbiamo un sacco di offerte interessanti” ha dichiarato Valentino a Sky Sport MotoGP. “Si può fare un programma interessante per l’anno prossimo, ma devo ancora decidere il campionato in cui correrò. Comunque, penso saranno delle gare endurance con delle macchine GT. Ci sono diverse possibilità, perché ci sono tanti campionati diversi. Stiamo cercando di capire con che macchina gareggiare”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Perché il Tesla Cybertruck è diventato più economico della Model 3?

Lamborghini Elettrica 2026: omaggio ad Espada con stile Asterion

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media