Notizie.it logo

Multe a strascico: come funziona lo Street Control

Multe a strascico: come funziona lo Street Control

Street Control: il nuovo metodo per ridurre le trasgressioni alla guida o nuovo modo di fare cassa? Ecco di cosa si tratta.

Lo Street Control è un nuovo sistema installato a bordo della pattuglia dei vigili urbani per multare auto in doppia fila e in sosta vietata, senza arrecare alcun disturbi agli operatori. In passato, infatti, per staccare una multa i vigili urbani erano costretti a scendere dalla vettura e a compiere un controllo a piedi dei mezzi che erano in una condizione di trasgressione. Adesso questa “scomodità” è sostituita dallo Street Control. Questo dispositivo consente di riprendere la targa, tramite la telecamera posizionata sul tetto dell’auto. Il sistema interno, collegato a un Tablet, si collega ai vari database ufficiali per identificare il proprietario e controllare se il veicolo è coperto da un’assicurazione valida e se ha superato la revisione. Questo era, quanto meno, l’obiettivo principale dello Street Control. Fino a che non si è scoperta la vera efficacia di un sistema destinato ad aumentare le finanze dei comuni, grazie alle cosiddette multe a strascico.

Lo Street Control permette, infatti, di velocizzare l’emissione delle multe, registrando numerosi modelli di auto in un tempi relativamente brevi. Sicuramente, un sistema di questo tipo sarà un incubo per gli automobilisti non in regola con l’assicurazione o con la revisione dell’auto. Tutti i cittadini che hanno da sempre dimostrato un comportamento corretto, alla fine, non hanno nulla da temere.

In caso di ricezione di una multa per trasgressione rilevata dallo Street Control, è possibile controllarne la veridicità, collegandosi al sito internet del comune e immettere il codice presente nella notifica per verificare la foto e il relativo verbale. In questo modo, l’utente sa già se dover presentare ricorso al Giudice di Pace o al Prefetto o riconoscere l’errore, pagando la somma dovuta. Gli utenti devono comunque essere al corrente che le multe relative ai divieti di sosta o parcheggio in doppia fila sono valide soltanto se il conducente non è a bordo. In tutti gli altri casi, la trasgressione è soggetta all’assegnazione della multa.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche