Perchè l’auto consuma acqua?

Vi siete mai chiesti perché la vostra auto consumi così tanta acqua? Ecco alcune curiosità in merito.

Sapere perchè l’auto consuma acqua può aiutarci a risolvere potenziali problematiche che potrebbero rivelarsi costose e pericolose. Le cause potrebbero essere diverse ed è essenziale adottare le giuste precauzioni in merito.

Ecco tutto ciò che dovreste sapere.

Perchè l’auto consuma acqua?

Guasto alla pompa dell’acqua

A volte la causa potrebbe risalire a un guasto della pompa dell’acqua, che andrebbe sostituita quanto prima. Potrebbero infatti esserci delle perdite, tubi intasati o rottura di una delle cinghie

Cercate di prestare attenzione all’indicatore di temperatura, che potrebbe accendersi e restare così per tutto il tempo. Assicuratevi anche che non si sentano rumori metallici: in alcuni casi sarebbe necessario lavare il radiatore, ma è un compito che deve essere svolto esclusivamente da un professionista.

In caso di dubbi, quindi, recatevi al più presto da una persona competente che sappia individuare il problema.

Perdite

In alcuni casi potrebbero verificarsi delle perdite nel radiatore. Quest’ultime potrebbero essere di colore e odore diverso: dal blu al verde o dall’odore dolciastro. 

Una persona competente dovrà utilizzare un compressore con manometro e individuare il buco effettivo. Per farlo dovrà tappare tutte le uscite dell’aria e misurare la pressione del radiatore.

In caso di danno ingente, dovrete sostituire completamente il pezzo.

perché l'auto consuma acqua

Manicotti usurati

L’usura gioca spesso un ruolo fondamentale in queste problematiche. In particolar modo, i manicotti possono usurarsi e le perdite potrebbero fuoriuscire da lì.

Spesso si può risolvere il problema semplicemente sostituendo il manicotto, che potrebbe presentare delle falle e quindi portare alla fuoriuscita di acqua.

In questo caso, però, potrebbe essere più difficile da individuare, dato che potrebbe scivolare sia sotto l’auto che in altri punti. Ciò dipende dalla pendenza delle componenti. Ad ogni modo, i manicotti potranno essere controllati sia a mano che con un compressore.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com