Peugeot 208 e Renault Clio: non c’è più partita tra le due city car

Nel 2022 la 208 e la Clio non sono più alla pari. La Peugeot ha preso un vantaggio significativo sulla Renault, e ci sono delle ragioni per questo...

L’attuale Peugeot 208 è riuscita a vincere il duello con la sua connazionale, la Renault Clio. Rinnovate contemporaneamente, cioè proprio all’inizio del 2019, i tricolori hanno subito preso il posto dei loro predecessori ai primi due posti delle auto più vendute in Italia, anche se ora devono vedersela con la Dacia Sandero in agguato.

Ma a differenza degli altri anni, nel 2022 la Peugeot sta superando seriamente la Clio.

Dall’inizio dell’anno, la 208 ha attirato più di 70.000 clienti, mentre la Renault ha appena superato la soglia dei 50.000. Questa è una bella differenza per i modelli che prima erano legati nelle hit parade.

Una Renault Clio troppo saggia nella forma?

Detto questo, lo schiaffo preso dalla Clio può essere spiegato.

Prima di tutto, c’è quello che può essere ricondotto alla sua forma. Se la Renault è un esempio di versatilità ed è oggettivamente la migliore city car del momento, non si distingue dal suo predecessore in modo così evidente. A differenza della 208, che è meno vivibile e i cui materiali sono un po’ più bassi, ma che è un vero e proprio richiamo visivo. Gli interni sono ben progettati e spettacolari. La ricetta dell’i-Cockpit con un piccolo volante e un tachimetro remoto è ben nota, ma funziona ancora.

Renault Clio e peugeot 208

Poi c’è il contesto, ovvero la strategia adottata da Peugeot. L’idea che le auto elettriche non debbano essere oggetto di una silhouette specifica, ma che tutti i modelli della gamma siano disponibili a combustione o elettrici.

Infatti, le oltre 70.000 unità della 208 comprendono 15.000 e-208, che fanno di questa versione a zero emissioni l’auto elettrica più venduta in Italia tra gennaio e settembre, davanti alla Dacia Spring. D’altra parte, l’aggiunta della Clio e della Zoe, il suo equivalente elettrico, porta il totale a 60.000, che è già un divario più accettabile per la Losange.

E poi, per i clienti privati, la 208 e la Clio sono quasi alla pari dall’inizio dell’anno, il che dimostra soprattutto la superiorità della Peugeot presso i liberi professionisti e le flotte aziendali i cui contratti sono “professionali”. Resta da vedere quanto sia in salute la 208, con un aumento delle vendite nel 2022 (+4% rispetto ai primi nove mesi del 2021) a fronte di un calo del 12% delle vendite di auto nuove.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com