Vendite Renault: il marchio va meglio e aumenta i profitti nel primo semestre

Nel primo semestre dell'anno, Renault ha visto migliorare il proprio bilancio con margini ormai prossimi al 5%.

Le vendite di Renault sembrano andare decisamente meglio. L’anno scorso è stato il momento del ritorno al “verde”, che nel 2020 aveva vissuto un anno finanziario molto complicato con forti perdite. L’aumento di potenza è proseguito nella prima metà del 2022 per Renault che, come molti altri, sta finalmente approfittando del calo delle vendite per aumentare i margini.

Era da tempo che non si vedeva il nome Renault in queste cifre!

Vendite Renault: la Russia è l’unico punto nero

Nel primo semestre dell’anno, il Gruppo Renault ha ottenuto buoni risultati, sostenuti da un aumento medio dei prezzi di vendita e dalla riduzione degli sconti precedentemente applicati nella rete. Renault sta serrando i ranghi e questo si riflette nei risultati, anche se vanno presi con un certo senno di poi.

La crisi dei semiconduttori continua a colpire l’industria automobilistica, che ne approfitta per aumentare i prezzi di listino. Basta guardare i risultati di Stellantis per convincersene, con margini eccezionali e un profitto record, nonostante un evidente calo delle vendite.

I dati del Gruppo Renault relativi al primo semestre dell’anno

  • Ricavi: 21,1 miliardi di euro, stabili rispetto al primo semestre del 2021
  • Vendite mondiali: -11,9
  • Margine operativo: 988 milioni di euro, pari al 4,7% del fatturato (+2,6%)
  • Utile netto: 657 milioni di euro (esclusa la Russia)

Una parola sul margine operativo, che si avvicina al 5%: comprende tutti i settori del gruppo, automobilistico, finanziario e bancario.

Se prendiamo in considerazione solo la parte automobilistica, è infatti del 2,1%, in forte aumento rispetto al primo semestre del 2021 (+2,8%). Renault avrebbe potuto avere un primo semestre migliore se non fosse stato per l’episodio russo, che è costato caro al gruppo francese. La vendita delle sue attività al governo russo ha comportato un accantonamento di 2,3 miliardi di euro, che ha fatto precipitare il bilancio a 1,3 miliardi di euro di perdite.

vendite renault 2022

Nonostante questo, e una perdita di produzione stimata per l’anno in corso di 300.000 veicoli a causa delle carenze e della chiusura della Russia, Renault ritiene di poter presentare un bilancio piuttosto interessante il prossimo gennaio. Per quanto riguarda i prodotti, Renault sottolinea il successo della sua gamma E-Tech, che oggi rappresenta il 36% delle vendite mondiali. L’Arkana è ovviamente il più grande successo recente di Renault, con oltre 100.000 ordini. La Mégane E-Tech ha già ricevuto 25.000 ordini. L’altro successo è il Jogger, che attualmente sta vendendo molto bene, con un’offerta GPL unica nel segmento.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com