Notizie.it logo

Quali sono le sanzioni per mancata revisione auto

revisione

I veicoli per poter circolare liberamente sulle strade devono essere sottoposti a dei controlli. Uno tra questi è la revisione. La legge vieta severamente la circolazione di veicoli sprovvisti di revisione. Se si viene beccarti ad andare in giro con un veicolo non revisionato si rischiano delle multe davvero salate. Scopriamone di più.

Cos’è la revisione e come si fa

La revisione consiste in un controllo obbligatorio a cui si deve sottoporre la propria automobile. Lo scopo per cui viene fatta è quella di garantire la sicurezza sulle strade, di non far circolare veicoli eccessivamente inquinanti o troppo rumorosi. Ci sono delle officine preposte in cui si può fare la revisione. Queste officine sono quelle della motorizzazione civile oppure tutte le autofficine autorizzate dal ministero dei trasporti. Il prezzo a seconda che si vada nell’una o nell’altra è diversa. Rispettivamente è di 45 euro e 65 euro.

Ogni quanto si deve revisionare

La legge prevede che per le auto nuove si debba fare dopo 4 anni dall’acquisto e successivamente si fa ogni due anni.
pub

Sanzioni per mancata revisione

La mancata revisione agli occhi della legge è un atto grave e punibile con una multa piuttosto salata.

La sanzione può variare da un minimo di 169 euro fino ad un massimo di 679 euro. Sono cifre significative e che si possono facilmente evitare con una spesa minima. Ci sono casi in cui la multa può lievitare. Stiamo parlando di tutti quei casi in cui la mancata revisione è recidiva nel tempo. Il veicolo a cui manca la revisione viene sospeso dalla circolazione immediatamente fino al momento in cui non si sarà effettuata la revisione.

Se il veicolo è stato beccato senza revisione e circola le sanzioni si alzano notevolmente. La somma da pagare diventa davvero alta. Si parla di sanzioni tra i 1941 euro e gli 7767 euro. A tutto ciò si può aggiungere un fermo amministrativo di tre mesi, 90 giorni, se si accerta che la legge è stata violata anche in precedenza.

Differenza tagliando e revisione

Il tagliando è un controllo dell’usura delle componenti del veicolo e viene predisposto dalla casa madre. Generalmente durante un tagliando si cambiano i vari fluidi presenti nell’auto come olio motore e i filtri aria, olio e benzina.

La prima differenza tra il tagliando e la revisione è l’obbligatorietà che li affligge. La revisione come abbiamo visto poco fa è obbligatoria per legge, pena sanzioni. Il tagliando non è assolutamente obbligatorio ed è a discrezione del proprietario dell’auto. Il consiglio è quello di effettuare un tagliando almeno ogni 15.000 o 20.000 chilometri in modo tale che l’auto possa durare di più nel tempo.

Una seconda differenza è che nel caso il proprio veicolo non fosse tagliandato non si incorre in sanzioni pecuniarie né tanto meno in fermi del veicolo. Inoltre le scadenze per effettuare un tagliando non sono temporali come nel caso della revisione. Sono infatti chilometriche.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
  • Ztl: cos’è, costi e sanzioniLa Ztl comprende un’area urbana coincidente con il centro storico o aree architettoniche di pregio. La gestione avviene attraverso la ...
Booster Motorcycle Products Giacca Booster Basano Urban
125.9 €
Compra ora
IXS Giacca con membrana Salta Evo Andover/Zephyros
59.95 €
Compra ora