Skoda Kamiq: perché scegliere il piccolo motore a benzina

Lanciata nella giungla dei SUV urbani tre anni fa, la Skoda Kamiq si sta facendo strada silenziosamente.

Lanciata tre anni fa, la Kamiq continua a rappresentare gran parte delle vendite di Skoda, ma ci sono dei motivi per prediligere il motore a benzina. E se la Fabia si sta riprendendo un po’ quest’anno con l’arrivo di una nuova generazione, il piccolo SUV ceco rimane il secondo più venduto da gennaio.

Costruita in modo serio, abbastanza moderna perché dotata di plancia e di una recente architettura multimediale, piuttosto buona su strada e vivibile, la Kamiq ha tutte le qualità. Rappresenta una seconda scelta per chi vuole affrancarsi dalle infinite Renault Captur e Peugeot 2008.

L’unica cosa che rimane da fare è alimentare adeguatamente questo piccolo SUV (4,24 m), la cui gamma è leggermente cambiata rispetto al 2019. Il TDI 116 è diventato politicamente scorretto e non è più disponibile.

Va detto che i TSI lo sostituiscono brillantemente, con una scelta che va da 95 a 150 CV.

Skoda Kamiq: perché scegliere il piccolo motore a benzina da 95 CV

Al top della gamma, il 150 CV non è necessariamente la scelta migliore. Sebbene offra una maggiore fluidità e ovviamente migliori prestazioni, richiede un esborso di almeno 27.610 euro. A questo prezzo, può essere legittimamente preferita a una delle sue rivali francesi, sia che si tratti di una Renault Captur TCe 140 in finitura “techno” a 28.000 euro o di una Peugeot 2008 PureTech 130 Allure.

Per contenere il prezzo della piccola Kamiq e renderla interessante, si deve scegliere tra il TSI 95 e il TSI 110, due versioni dello stesso 3 cilindri 1.0 turbo.

Senza fare troppi giri di parole, il più piccolo dei due motori è sufficiente. La differenza di prestazioni non giustifica i 750 € in più per lo stesso livello di allestimento (Ambition). Con valori di accelerazione molto simili e piccole differenze in accelerazione, il TSI 110 è indispensabile solo se si opta per il cambio automatico, poiché il TSI 95 non ne è dotato.

skoda kamiq motore benzina vantaggi

Dati di consumo per il Kamiq TSI 95

  • Consumo urbano: 7 l/100 km
  • Su strada: 6,7 l/100 km
  • Consumo in autostrada: 7,7 l/100 km
  • Consumo medio: 7 l/100 km

Un TSI 95 Active è sufficiente

Ma soprattutto, la scelta del TSI consente di optare per il primo livello di allestimento Active. Pur essendo il primo livello della gamma, questa definizione non è affatto indigesta e comprende già le funzioni moderne essenziali a bordo di un piccolo SUV: aria condizionata, Bluetooth, sistema multimediale con schermo da 6,5 pollici e cruise control. Il tutto a un prezzo ragionevole di 21.140 euro, notevolmente inferiore a quello di una Captur TCe 90 equilibre (23.400 euro) o di una Peugeot 2008 PureTech 100 Active (24.150 euro).

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ineos: in cantiere una piccola 4×4 100% elettrica

Remy Gardner: chi è il giovane pilota australiano in MotoGP

Leggi anche
Contents.media