Skoda Slavia: un altro modello per l’India

Il passo è quasi generoso e dovrebbe garantire un bello spazio vitale.

La Skoda Slavia approderà in India; ebbene, l’azienda ha annunciato qualche tempo fa che il SUV Kushaq era il primo di una serie di quattro modelli sviluppati specificamente per il subcontinente indiano. Questo fa parte del progetto INDIA 2.0 in cui inietterà un totale di 1 miliardo di euro.

Tutti questi veicoli saranno basati sulla stessa piattaforma MQB-A0-IN, una base del gruppo VW adattata dal produttore ceco alle esigenze del mercato indiano.

La presentazione del secondo è imminente, sarà una hatchback collocata sotto la Octavia e Superb e sostituirà il Rapid, che non è quello che abbiamo conosciuto in Europa. Si chiamerà Slavia: un nome che si riferisce alle prime biciclette prodotte dai fondatori di Skoda, Laurin e Klement.

Skoda Slavia: linee non sorprendenti

Le linee della Slavia sono ancora nascoste, ma non ci sono segreti. Non sorprenderà per il suo stile abbastanza classico e assomiglierà strettamente all’ultima Octavia. Adotta gli ultimi codici del marchio da Mladá Boleslav, in particolare nella parte anteriore con una griglia del radiatore piuttosto voluminosa. Il profilo è abbastanza classico per una berlina di questo tipo.

La Slavia non è così compatta perché misura 4,54 m (contro i 4,69 m della Octavia).

In confronto, è molto più alta della poco compatta Peugeot 3008 (4,45 m). Il passo è quasi generoso come su una Octavia (solo 2 cm di differenza) e dovrebbe garantire un bello spazio vitale, come spesso accade con Skoda.

skoda slavia india

Le tecnologie moderne?

Lo stile della Slavia è classico e vuole essere accessibile, ma offre anche soluzioni moderne. L’attrezzatura di sicurezza è aggiornata con, per esempio, fino a 6 airbag. I motori sono ben noti; utilizza il motore a 3 cilindri 1.0 TSI che sviluppa 115 CV. All’estremità superiore della gamma, il motore 1.5 4 cilindri da 150 CV è utilizzato sotto il cofano.

È dotato di ACT, un sistema che disattiva due dei quattro cilindri ai bassi regimi. Il cambio manuale a 6 velocità è offerto di serie. Come opzione, è disponibile anche un cambio automatico a 6 velocità per il TSI meno potente o un DSG a 7 velocità per quello più veloce.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Audi Q9: le prime informazioni

Rolls Royce Black Badge: la versione di lusso casual

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media