Suzuki Burgman UH 200: prezzo e caratteristiche

Un breve excursus sulle caratteristiche del Burgman 200: dal prezzo alla scheda tecnica ed i dettagli per capire se scegliere questo scooter o no.

Il Burgman 200 è uno scooter nato per essere la migliore soluzione per vivere la città: esso rende, infatti, semplice e divertente muoversi nell’intasato traffico quotidiniano e cittadino. Non a caso la sua principale caratteristica è quella di essere capace di adattarsi facilmente ai ritmi sempre più sostenuti della vita di tutti i giorni.

Basti pensare subito alla comoda sella oppure all’ampio parabrezza: tutto fa sì che la posizione di guida possa essere quanto più confortevole possibile e ciò garantisce che gli spostamenti risultino essere rilassati e sicuri anche per il passeggero.

Suzuki Burgman UH 200: motore ad iniezione elettronica raffreddato a liquido

Partiamo dal motore: esso è ad iniezione elettronica raffreddato a liquido, leggero e compatto. Ha ottimi bassi, tuttavia ciò che sorprende sempre è la potenza di questo motore e la prontezza di risposta dell’acceleratore.

L’utilità del raffreddamento a liquido sta nel riuscire a mantere inalterate le prestazioni del motore, anche in condizioni di elevato traffico cittadino. Inoltre, il sistema di iniezione elettronica permette un’efficace combustione, migliorando la fluidità di erogazione e riducendo in particolar modo i consumi e le emissioni.

Grazie ai test effettuati in Suzuki, è possibile affermare che il consumo di carburante del Burgman 200 si aggira intorno ai 34,4 km con un litro.

Ciò significa che, combinato con una capacità di serbatoio superiore ai 10 litri, è possibile ridurre al minimo le soste ai distributori di benzina per il rifornimento.

Suzuki Burgman UH 200: caratteristiche e comfort di guida

Il Burgman 200 è comunque reso estramamente agile anche dal leggero telaio e dalle sospensioni appositamente realizzate e integrate. Tutto questo assicura un comfort di guida eccezionale. In aggiunta, la disposizione centrale del serbatoio e il design compatto del motore aiutano ad abbassare il baricentro, garantendo stabilità e praticità.

L’altezza da terra di questo scooter è di 170 mm, mentre l’altezza da terra della sella è di soli 735 mm: in poche parole ciò consente di toccare facilmente il terreno con i piedi durante le fasi di stazionamento.

Ovviamente anche l’eventuale passeggero in viaggio sarà comodo grazie alla forcella telescopica da 33 mm di diametro: quest’ultima assorbe le sconnessioni del terreno, facendo in modo che la guida sia più rilassata.

Per di più, per chi non lo sapesse, il Burgman 200 dispone di un doppio ammortizzatore posteriore dotato di molle elicoidali regolabili nel precarico: il pilota potrà, dunque, variare a proprio piacimento la taratura a seconda delle condizioni di utilizzo.

Poniamo ora l’attenzione sul parabrezza, il quale è completamente ridisegnato: il design garantisce un’adeguata protezione del pilota dall’aria migliorando così il comfort di marcia. Dotato di una presa d’aria posizionata nella parte inferiore che, incanalando il flusso dell’aria, il parabrezza governa le turbolenze del vento, rendendo la guida più facile e serena.

Suzuki Burgman UH 200: impianto frenante e prezzo

Per quanto concerne l’impianto frenante, il Burgman 200 è dotato di sistema composto da freno a disco sia all’anteriore sia al posteriore. Il disco anteriore è di 240 mm e monta una pinza a due pistoncini. Quello posteriore, invece, è di ugual misura, ma con pistoncino singolo. Questo sistema ha l’obiettivo di garantire frenate potenti e precise in qualsiasi condizione di guida. Questo maggiore senso di controllo è assicurato anche dal sistema ABS di ultima generazione integrato, dotato di sensore di velocità su entrambe le ruote. Importante comunque da sottolineare è che l‘ABS è un dispositivo di supporto al sistema frenante non destinato a ridurre la distanza di frenata.

Come accennato all’inizio, la sella è comoda e confortevole. Essa nasconde anche un ampio vano da 41 litri capace di contenere due caschi integrali. E come se non bastesse, il vano sottosella comprende pure una luce di cortesia, finalizzata ad illuminare il contenuto in condizioni di scarsa luminosità.

Nella parte anteriore il Burgman 200 è equipaggiato per giunta con due comodi vani portaoggetti dalla capacità di 5,5 litri. Uno è garantito tramite una chiusura con chiave, che è quella dell’accensione, l’altro è accessibile con un sistema push-to-open molto semplice per un’apertura più veloce.

Lo sguardo ora si posa sul quadro strumenti, retroilluminato e che visualizza in maniera chiara tutte le informazioni necessarie per un corretto utilizzo dello scooter. Infatti, il doppio contachilometri e contagiri analogico sono completati da un display centrale LCD: quest’ultimo mostra l’ora, il tachimetro totale e due parziali, il livello ed il consumo medio del carburante e, infine, il segnalatore di cambio dell’olio.

Ultimo, ma non per importanza, il Burgman 200 è dotato della spia EcoDrive, che si accende ogni qualvolta si stia guidando in modo efficiente e risparmioso. É bene marcare la questione che la spia non aiuta a migliorare i consumi, bensì contribuisce ad una migliore efficienza adottando uno stile di guida corretto.

Dunque, il Burgman 200 è senza dubbio uno scooter che esalta le linee che hanno sempre guidato e ispirato la serie Burgman. Eleganza, comfort e lusso si ritrovano tutte su questo su due ruote. Ma, quindi, se qualcuno volesse comprarlo, quanto costa il Burgman 200? Il Suzuki Burgman 200 costa circa 4.390 euro. Non c’è alcun dubbio che chi sceglierà di comprare questo scooter lo farà puntando sulla comodità delle prestazioni appena descritte per un maggiore comfort durante la solita routine di tutti i giorni.

Scritto da Veronica Ortolano
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Hyundai I20 N: arriva finalmente la piccola hot-hatch coreana

Le auto più amate dalle donne: modelli e caratteristiche

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media