Tesla Model T: il carro armato elettrico da sei tonnellate

Questa Model T si muoverà su un terreno molto più accidentato rispetto al prossimo Cybertruck, il veicolo più fuoristrada del marchio.

Non è la prima conversione off-road di Tesla che vediamo, ma la Tesla Model T è certamente una delle più spettacolari. Quest’ultima si muoverà su un terreno molto più accidentato rispetto al prossimo Cybertruck, il veicolo più fuoristrada del marchio.

Tesla Model T: il carro armato elettrico da sei tonnellate

Il canale YouTube tedesco The Real Life Guys ha trasformato una Model 3 in un veicolo cingolato sopraelevato da sei tonnellate. A tal fine, sono stati realizzati dei binari speciali per l’auto, in modo da poterla sollevare. Il complesso sistema si basa su binari che pesano 1,3 tonnellate ciascuno, mentre il resto delle parti pesa oltre due tonnellate.

L’assemblaggio dei binari ha occupato la maggior parte delle quattro settimane necessarie per la progettazione. La Tesla Model 3 che poggia su questi enormi cingoli ha un’impressionante altezza da terra di 80 centimetri.

Il primo video sul progetto si concentra sulla costruzione del veicolo, compresi gli enormi cingoli. In un futuro video, il canale intende mostrare le capacità del veicolo al di fuori dei sentieri battuti.

Tesla Model T tank

Tesla Cybertruck: prenotazioni impossibili

Tesla aveva già dovuto ridurre le prenotazioni e gli ordini per il Cybertruck nell’autunno del 2021. Il prezzo del pick-up elettrico è scomparso e per prenotarlo è stato possibile versare solo un deposito di 100 euro. Ma tra i ritardi di produzione e il gran numero di prenotazioni, Tesla non può più supportare i preordini. Per questo motivo, il marchio ha deciso di fermarli al di fuori dell’America, soprattutto in Europa.

La pagina del Tesla Cybertruck offre solo notizie in merito. Solo gli americani, i canadesi e i messicani possono ancora prenotare questo modello. Quando è stato presentato nel 2019, il Cybertruck sarebbe dovuto entrare in produzione alla fine del 2021. Da allora la data è slittata al 2022 e poi è semplicemente scomparsa.

Le ultime notizie parlano di un inizio di produzione nel 2023 e di un arrivo sul mercato statunitense nello stesso periodo. Ma il Tesla Cybertruck dipende da 4680 celle, e questo è uno dei motivi principali dei ritardi. Sospendendo le prenotazioni, Tesla intende riportare un po’ di serenità, anche se ciò significa offendere parte del suo pubblico.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Motogp, Gran Premio d’Italia al Mugello: orari e dove vederlo

Fisker e Foxconn confermano la compatta elettrica Pear per il 2023

Leggi anche
Contents.media