Wallbox: i prezzi, modelli e dove acquistare

I wallbox sono un supporto concreto che aiuta a ricaricare la macchina in qualsiasi momento risparmiando anche sulla bolletta e i costi.

In alcune circostanze può succedere che si abbia problemi con la propria macchina e quindi non si riesca a ripartire. Non sempre si hanno i fili a disposizione per i cavi e, in quel caso, giungono in soccorso i wallbox.

Vediamo cosa sono e come usarli.

Wallbox

Un termine inglese che si compone di due parole: wall che vuol dire muro e box scatola. Quindi, i wallbox sono noti per essere un sistema di ricarica a parete, una soluzione considerata particolarmente efficace e ottimale per ricaricare la propria vettura elettrica oppure ibrida. In questo modo e grazie a questi prodotti, la ricarica avviene in maniera molto più rapida rispetto a una presa tradizionale.

Una scelta ottimale per chi fa viaggi molto lunghi, per piacere o lavoro e ha sempre bisogno di avere la macchina che funzioni nel modo giusto. Una ricarica con wallbox, oltre a essere facile e sicura, permette anche di essere programmabile da remoto in base al costo orario dell’energia elettrica o ad altre necessità.

Le wallbox, oltre alla possibilità di ricarica in tempi rapidi e sicuri, permettono di assolvere anche a tantissime altre funzioni come avere informazioni sulla ricarica, il tipo di consumo, il costo della ricarica, ecc.

Sono dispositivi compatibili con tutti i modelli di auto elettriche e ibride.

Sono dispositivi considerati una ottima soluzione dal momento che permettono di avere una ricarica in tempi brevi, oltre che di massima sicurezza. Sicuramente una spesa ottimale ed efficace per ricaricare l’auto in qualsiasi momento in modo da spostarsi senza difficoltà o problemi.

Wallbox: modelli e costi

Prima di decidere d’installare una wallbox, bisogna valutare attentamente i modelli che si trovano in commercio in modo da fare una scelta che possa andare bene a seconda delle esigenze di ciascuno.

Non è facile scegliere il modello maggiormente adatto dal momento che dipende da una serie di fattori.

Bisogna valutare alcuni fattori tecnici, come il modello dell’auto elettrica, il caricatore e la compatibilità della presa. Inoltre, al momento dell’acquisto, è necessario considerare anche alcune abitudini dovute alla mobilità e al tipo d’impianto che si ha in casa.

Per quanto riguarda i costi, si va incontro a una serie di fattori da considerare e che riguardano il modello del wallbox, il sistema da installare, la potenza erogata, il tipo di tecnologia, ma anche gli accessori che sono a disposizione di ogni modello a seconda dei bisogni che si hanno. Il costo può andare da un minimo di 300€ sino a un massimo di 1000€ e oltre, a seconda anche del tipo di potenza di questo sistema di ricarica.

Il modello wallbox e-home è una soluzione ottimale in quanto si adatta bene sia per ambienti interni che esterni. Ha un design moderno e compatto. Va bene sia per parcheggi di abitazioni private che aree comuni oppure aziende. Ha un sistema di plug and charge in modo da interrompere o avviare le varie sessioni di ricarica. Il modello e-smart ha una funzione e un uso digitale, grazie anche a una applicazione da scaricare sul telefono per avere tutto sotto controllo.

Wallbox, dove ordinare

Per i consumatori interessati alle wallbox, sul sito di Amazon è possibile trovare diversi modelli approfittando di varie offerte e sconti da non perdere. Nel momento in cui si clicca sulla foto è possibile visualizzare alcune informazioni in merito. Qui sotto è possibile trovare una classifica con i tre migliori modelli di wallbox che sono stati scelti tra quelli maggiormente apprezzati dagli utenti del noto e-commerce.

1)Wallbox caricatore Pulsar Plus

Un modello con una potenza fino a 7.4 watt e un cavo di 5 metri. Un modello molto pratico e intelligente sia per veicoli ibridi che elettrici. Un design molto compatto che è in grado di fornire le maggiori prestazioni. Si adatta a qualsiasi stazione, quali garage, parcheggi, ecc. Molto potente ed è in grado di ricaricare il veicolo in modo rapido. Ha un ottimo rapporto qualità prezzo. Facile da installare e usare. Ottimizza la potenza anche grazie al Power Boost che riduce i tempi di caricamento.

2)Wallbox Pulsar caricatore per auto elettriche

La potenza in questo modello è fino a 22 watt con il cavo lungo fino a 5 metri e la connettività bluetooth. Un sistema di ricarica plug in, quindi molto compatto e moderno in modo da fornire le massime prestazioni. Si adatta a qualsiasi installazione. Grazie alla piattaforma Mywallbox è possibile controllare i consumi e il tempo di ricarica. Si può configurare il caricabatterie da remoto e avere tutte le informazioni a disposizione. Ha una ricarica di ben 8 volte più veloce rispetto ad altre prese.

3)Wallbox Pulsar caricatore 11 watt

Si distingue dagli altri modelli per una potenza da 11 kilowatt. Permette di risparmiare sulla fattura grazie al minimo tempo di ricarica. Si può controllare i tempi di ricarica e i consumi sia attraverso la piattaforma Mywallbox, ma anche tramite l’applicazione da scaricare sul telefono. Lo stato del caricatore è indicato dalle varie luci. Compatibile con varie installazioni domestiche e i veicoli sia elettrici che ibridi.

Scritto da Simona Bernini
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Multe per eccesso di velocità: importi da pagare e punti sottratti

Peugeot Belville 125, lo scooter a ruota alta pratico e sicuro

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media