La Ducati nasce nel 1926 dall’idea di Antonio Cavalieri Ducati come azienda di produzione di tecnologie per le comunicazioni radio.

Le radici della casa motociclistica Ducati sono bene diverse dalla realtà che conosciamo oggi. L’azienda di Borgo Panigale originariamente, infatti, era specializzata nella produzione di tecnologie per le comunicazioni radio.

La produzione delle moto ha avuto inizio una ventina di anni dopo la fondazione dell’azienda. Era, infatti, il 1946 quando nacque il primo motore che non  venne montato su una vera e propria moto, bensì venne applicato su una bicicletta.

La vera evoluzione della produzione di moto Ducati ci fu grazie all’ingresso nell’azienda del ingegnere Fabio Taglioni. È proprio grazie a lui che venne applicato ad un motore d una moto la distribuzione desmodromica, dando origine alla prima moto Ducati Desmo, una moto che diede subito molte soddisfazioni in ambito agonistico.

Dieci anni dopo, nel 1956 comparve per la prima volta sui motori Ducati la “D” a formare una figura circolare e, sovrapposta alla lettera, c’era una coppia di ali stilizzate con la scritta Ducati Meccanica Bologna. Inizialmente il logo era presente esclusivamente sui libretti d’uso e solo successivamente anche sui serbatoi delle moto.

Il logo in questione subì, però, molte modifiche nel corso degli anni. La coppia di ali, che è sempre stato un simbolo ricorrente nel logo Ducati, venne sostituita dall’immagine di una piccola aquila. Il logo ha subito i più disparati restyling nel corso del tempo, tant’è che nel 1975 venne introdotto anche un giugiaro.

L’azienda Ducati è passata attraverso più proprietari nel corso degli anni; nel 1985 venne acquisita dall’italiana Cagiva. Questa fu un’operazione durata circa dieci anni e portò Ducati a primeggiare nel Campionato Mondiale Superbike.

Alla fine degli anni 90′ divenne americana, acquisita dalla Texas Pacific Group. Dopo una parentesi italiana, nel 2012, dopo essere stata acquistata dalla Investindustrial Holdings, la Ducati divenne ufficialmente parte della famiglia Lamborghini Automobili Spa.

Ti potrebbe interessare anche

Commenti