Pagare il parcheggio con le app: le migliori da scaricare

Analizzeremo, brevemente, quali sono le app per pagare il parcheggio attraverso il nostro smartphone e come utilizzarle

Una delle maggiori preoccupazioni che attanaglia ogni persona che vive in una grande città è il traffico. Infatti, quando si arriva al lavoro, quando si torna a casa, quando si va a fare la spesa la ricerca di un parcheggio diventa un miraggio.

Di conseguenza, si compiono giri interminabili per trovare un posto che possa ospitare il nostro veicolo. Tuttavia, la moderna tecnologia ci viene in aiuto attraverso le app per pagare il parcheggio con lo smartphone.

Queste app consentono di semplificarci la vita e ad aiutarci nei momenti più impensabili. Infatti, attraverso tale tecnologia tutto è più semplice, veloce e sicuro. Di conseguenza, queste app ci permettono di acquistare l’apposito tagliando senza dover raggiungere la colonnina di pagamento, ci permettono di scegliere la durata della nostra sosta in modo preciso, ci permettono di non avere soldi in contanti.

Inoltre, ci permettono di effettuare in pochi e semplici passaggi il pagamento, attraverso le carte di credito o PayPal. Infine, queste applicazioni le troviamo disponibili sia per Android che per iOS.

Nonostante siano app indispensabili per i conducenti pratici e perennemente di corsa, non tutti sono a conoscenza di queste novità che semplificano la vita e di come funzionano: vediamole assieme.

App per pagare il parcheggio

MyCicero

L’app MyCicero è molto conosciuta, il servizio è disponibile in molte città italiane, è gratuita ed è anche di facile utilizzo.

Advertisements

La caratteristica principale di questa app è quella di far pagare solo i minuti di sosta effettiva. Inoltre, consente di organizzare il proprio spostamento, incrociando anche i percorsi dei bus, treni e metro. Oltre a ciò, permette di acquistare i biglietti dei mezzi pubblici attraverso lo smartphone.

Per poter usufruire di questo servizio bisogna creare un account gratuito. Dopodichè, procedere con la ricarica del credito. Successivamente, inserire il numero di targa del veicolo.

Infine, verrà inviata dal sistema una mail contenente il talloncino, relativo alla targa inserita precedentemente. Tuttavia, tale talloncino dovrà essere obbligatoriamente esposto, qualora il Comune dove si sta parcheggiando lo richieda espressamente.

EasyPark

L’app EasyPark è utilizzabile in moltissime città, in Italia e in Europa ed è gratuita.
La caratteristica principale di questas app è quella di far pagare solo i minuti di sosta effettiva. Inoltre, è presente una apposita funzione che permette di individuare i parcheggi che in quel momento risultano non occupati.

Per poter usufruire di questo servizio bisogna creare un account gratuito. Successivamente, procedere con la ricarica del conto. Dopodiché, inserire il numero di targa del veicolo. Infine, esporre, obbligatoriamente, il tagliando sul cruscotto del veicolo.

Telepass Pay

L’app Telepass Pay è molto semplice ed immediata. Infatti, per funzionare utilizza la piattaforma per il pagamento dei pedaggi autostradali.

La caratteristica principale di questa app è quella di consentire il pagamento della sosta sulle strisce blu, il rifornimento di carburante, la corsa in taxi e il bollo auto.

A proposito del pagamento, l’importo della sosta viene addebitato sul conto personale Telepass.

Phonzie

L’app Phonzie è stata creata come guida ai negozi, alle promozioni. Inoltre, permette di scoprire i migliori negozi della città proponendone le vetrine e trovandone i prodotti. Infine, offre la possibilità di pagare il parcheggio e comprare i biglietti dell’autobus.

Per poter usufruire di questo servizio bisogna creare un account gratuito. Successivamente, procedere con la ricarica del conto. Dopodiché, inserire il numero di targa del veicolo. Infine, esporre il tagliando sul cruscotto del veicolo.

Altre app

Se le soluzioni fin qui esaminate non sono state esaurienti, o se la zona dove ci si trova non è coperta dai servizi summenzionati, ecco un elenco di ulteriori app per pagare il parcheggio.

Innanzitutto, ParkAppy. Questa app è stata creata per pagare il parcheggio sulle strisce blu. Inoltre, in modo semplice e veloce, permette di pagare i minuti effettivi della sosta con carta di credito. Poi, Pyng. Questa app è stata creata da Telepass e permette di pagare, attraverso Telepass Pay, la sosta su strisce blu e il rifornimento di carburante dallo smartphone con addebito sul conto Telepass Pay. Successivamente, ParkMan. Questa app permette di trovare parcheggio in maniera semplice e veloce e di pagare solo i minuti effettivi. Tuttavia, come metodo di pagamento è accettata solamente la carta di credito. Infine, Tap&Park. Questa app permette di pagare la sosta, di ricercare un parcheggio, di trovare quelli più economici e di estendere la sosta. Inoltre, permette di pagare solo i minuti effettivi di sosta e di ottenere il rimborso delle soste non utilizzate.

Scritto da Gabriele Sigmund
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Bmw C Evolution, maxi scooter 100% elettrico

Bmw F 750 GS per festeggiare i 40 anni della mitica GS

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media