Notizie.it logo

Come funziona assicurazione auto senza guidatore

Come funziona assicurazione auto senza guidatore

L’assicurazione auto senza guidatore arriverà ben presto anche in Italia. Le compagnie assicurative stanno analizzando le metodologie più valide per le RCA.

L’assicurazione auto è obbligatoria per legge. La copertura che ogni veicolo deve avere è chiamata RCA ovvero Responsabilità Civile Auto. Si tratta di una copertura assicurativa obbligatoria e garantita per terze persone.

Che significa? Significa che in caso di incidente la copertura assicurativa è garantita in caso di danni a terze persone. Il conducente non risulta mai coperto da RCA ma lo sono gli eventuali passeggeri presenti in auto. L’assicurazione RCA garantisce la copertura assicurativa anche nel caso in cui l’auto sia senza guidatore.

In Inghilterra l’auto senza guidatore è ormai una quotidianità. La compagnia assicurativa inglese Adrian Flux si è portata avanti. La polizza assicurativa inglese garantisce copertura anche durante la marcia senza guidatore. In caso, quindi, di incidente mentre l’auto è in modalità di guida automatica, la polizza riesce a garantire la necessaria copertura assicurativa.

Sembra quasi di parlare come qualcosa appartenente a un futuro molto lontano, ma in realtà anche nel nostro Paese prenderà piede il commercio dell’auto senza conducente.

Si tratta di auto particolari che consentono al conducente di “riposarsi” alla guida, attivando una sorta di pilota automatico.

Ci si è chiesti però, in caso di incidente, su chi debba ricadere la responsabilità. Per scongiurare ogni eventuale dubbio o problema che si potrebbe creare, ecco che le compagnie assicurative si tutelano. Le nuove RCA prevedranno quindi la copertura necessaria per i risarcimenti del caso. Il problema però, rimane capire se la colpa sia del conducente o del sistema di auto-guida.

La responsabilità del sistema di guida automatica sarà accertata quando saranno verificate alcune cause principali. Secondo la compagnia assicurativa Britannica, la responsabilità della guida automatica potrà esserci solo se siano dimostrati dei guasti al sistema, eventuali tentativi di hackeraggio, malfunzionamento del sistema operativo oppure mancato aggiornamento delle applicazioni.

Anche in Italia, gli esperti stanno valutando le varie opportunità per attivare coperture assicurative anche in caso di guida-automatica. Avremo maggiori dettagli nel momento in cui il mercato di queste auto si imponga in maniera più decisa, non lasciando scampo ad alcun dubbio in materia.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.