Auto elettriche: le notizie da non perdere questa settimana

Tesla sta vivendo un ottimo periodo.

Questa settimana è ricca di novità sulle auto elettriche. Alcune sono piuttosto entusiasmanti, altre ci lasciano con alcuni dubbi e perplessità. Altre ancora, come la carenza dei semiconduttori, non ci fanno ben sperare.

Tesla e i Supercharger per tutte le auto elettriche

La tanto annunciata apertura dei Supercharger a tutti è ora una realtà. Nei Paesi Bassi, dieci stazioni del marchio sono ora aperte a tutti. Questo programma permetterà a Tesla di effettuare gli ultimi test prima di aprire più ampiamente la sua rete. Per accedere alle sovralimentazioni, i conducenti “non-Tesla” dovranno scaricare l’applicazione mobile del produttore. Dopo aver inserito un metodo di pagamento e selezionato una stazione di ricarica, potranno collegarsi e iniziare la ricarica.

La carica può essere fino a 250 kW.

Con l’apertura di questi primi supercharger per tutti, Tesla sta anche dettagliando le sue tariffe. Nei Paesi Bassi, ai proprietari non-Tesla saranno addebitati 0,57 €/kWh in un pacchetto senza impegno. Potranno sottoscrivere un’offerta di abbonamento di 13 €/mese. Ciò darà accesso alla rete per 0,24 €/kWh. Una tariffa equivalente a quella applicata ai proprietari del marchio.

L’apertura a tutti dei sovralimentatori segna la volontà del produttore di rivolgersi all’intero mercato automobilistico.

Negli Stati Uniti, Tesla ha presentato la sua prima wallbox compatibile con tutti i modelli sul mercato.

ID.5: un primo SUV coupé elettrico per Volkswagen

Il Volkswagen ID.5 è il primo SUV coupé del marchio ed eredita le linee e la piattaforma del SUV ID.4. Dal punto di vista tecnico, il produttore offre tre opzioni di motore, tra cui una versione ultra-sportiva GTX con 299 cavalli.

La batteria, unica in tutte le configurazioni, ha una capacità netta di 77 kWh e un’autonomia tra 490 e 520 km a seconda della versione scelta.

auto elettriche novità

Il terzo modello della famiglia ID, il Volkswagen ID.5 arriverà nelle concessionarie nel 2022. Con la stessa finitura e lo stesso motore, sarà leggermente più costoso dell’ID.4.

Più gamma per la Model 3 2022

L’auto più venduta in Europa a settembre, la Tesla Model 3 continua a fare notizia con l’annuncio del modello 2022. I cambiamenti riguardano principalmente la versione base. Chiamata semplicemente “Model 3”, abbandona il nome “SR+” e annuncia una gamma migliorata. Precedentemente accreditata con 448 km nel ciclo WLTP, è stata aumentata a 491 km con lo stesso standard. Questo cambiamento non è ufficialmente giustificato da Tesla, ma è legato a una serie di ottimizzazioni, sia sul lato del motore che della batteria.

La ciliegina sulla torta è che questa gamma migliorata non influisce sul prezzo del veicolo. Escludendo il bonus, la Model 3 è ancora disponibile da 43.800 euro.

Opel Rocks-e: nuove auto elettriche

La Citroën AMI, arrivata sul mercato nel 2020, ha trovato il suo pubblico. Questo successo ha incoraggiato Stellantis ad estendere il concept della sua piccola auto elettrica senza licenza ad altre marche del gruppo. Opel è la prima a lanciare la Rocks-e.

Versione rebadged della biposto Citroën, la Opel Rocks-e ha le stesse specifiche tecniche. Con una velocità massima di 45 km/h, queste auto elettriche di Opel hanno una batteria da 5,5 kWh e offrono fino a 75 chilometri di autonomia di guida con una sola carica.

Per il momento, è disponibile solo sul mercato tedesco e parte da 7.990 euro nella sua versione base.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ferrari, nel 2025 la prima auto elettrica: le indiscrezioni

Lucid Air: la rivale di Tesla Model S inizia le consegne

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media