Notizie.it logo

Auto Ibride 2019, tutte le novità

Auto Ibride 2019

Le auto ibride nel 2019 saranno parte integrante per tutti. Dalle plug-in a quelle a carica diretta un sacco di novità in uscita.

Auto ibride 2019, una certezza che porterà il mondo a cambiare mobilità. Già si stanno diffondendo le vetture totalmente elttriche, ma dall’anno prossimo saranno le ibride ad inglobare il mercato. Come successe per il diesel quando la benzina alimentava il 90% dei motori ora l’elettricità farà presto il suo corso. Tutte le case automobilistiche si stanno adattando in questa corsa. Non solo a livello di serie, ma anche nel motorsport, vi è sempre maggiore interesse nel differenziare i classici motori a combustione. L’elettrico consente non solo minori consumi ed emissioni, ma soprattutto prestazioni impensabili con i normali cilindri a scoppio. Il 2019 sarà l’anno della svolta vera e propria. Nel 2018, a Parigi e Ginevra, sono state presentate numerose alternative ibride. Il completamento però di questo processo, con l’ammissione di quasi tutti i marchi, è previsto per i prossimi saloni.

Le nuove tecniche ibride

Molto spesso si immagina l’ibrido come la classica vettura a ricarica continua. Infatti in passato quasi tutte le auto con motori combinati, non richiedevano la ricarica e l’ausilio esterno. Questo porta due tipi di conseguenze. Il vantaggio di non dover ricaricare, avere soste e coprire un secondo serbatoio (batterie); ma lo svantaggio di perdere in consumi e prestazioni. Ora grazie all’aumento della tecnologia, sono stati creati e messi sul mercato i primi plug-in di serie. Automobili che combinano un motore termico ad uno o più elettrici, e che richiedono una ricarica esterna per funzionare al meglio. Le prestazioni aumentano così notevolmente, ed offrono la possibilità, di viaggiare per brevi tratte solamente in modalità elettrica. (Enorme vantaggio in città.)

Plug-in Ibrido, come funziona

Semplicemente come l’unione simbiotica di due motori con due alimentazioni differenti. Molto spesso se non sempre un motore benzina termico, associato ad uno completamente elettrico. (Benzina poiché così si riducono le emissioni e si abbassa la cilindrata, minor consumo). La vettura plug-in non è però solamente un mezzo per consumare di meno. Si caratterizza da un aumento notevole dei cavalli e della coppia della vettura, che ai bassi regimi rimarrà docile e nelle situazioni di stress unirà le forze per migliorare la prestazione. I sistemi di ricarica del plug-in sono due: diretta tramite freno vettura recupero energia ed esterna con fonte di elettricità. La frenata assistita è un dispositivo utilizzato principalmente nelle vetture totalmente a batteria.

Auto Ibride 2019, che novità?

A livello pratico cosa si trova oggi nei concessionari? Tante sono le proposte che provengono da diverse case per diverse tasche. Partiamo dalle piccole citycar giapponesi ai Suv tedeschi e Inglesi. Le berline e le station wagon, per la loro utilità da viaggio, sono ancora in via di sviluppo. Per queste auto infatti l’autonomia deve essere molto alta e ancora le tecniche non permettono le cifre necessarie. Da citare la gamma ibrida della Volvo e della Land Rover, che sta creando suv di altissima qualità per i guidatori del futuro. Imparagonabile poi l’impegno da parte di Audi nel motorsport e Toyota/Lexus nelle vetture di serie per diffondere l’ibrido. Anche alcune case Italiane, come Fiat, hanno promesso innovazioni per le auto ibride 2019.

© Riproduzione riservata
Leggi anche