Autovelox: differenza tra la velocità reale e quella ritenuta

Qual è la differenza tra velocità reale ed eccesso di velocità? Non tutti gli automobilisti sanno rispondere a queste domande.

I margini di errore degli autovelox sono gli stessi, a seconda della velocità di guida e dei tipi di dispositivi che rilevano la velocità sulle nostre strade? Qual è la differenza tra velocità reale ed eccesso di velocità? Non tutti gli automobilisti sanno rispondere a queste domande.

Autovelox, margini da tenere in considerazione

Per quanto riguarda i margini di errore dei radar, essi differiscono a seconda che si tratti di un radar fisso (cabina o cinemetro) o di un radar mobile, cioè imbarcato su un veicolo delle forze dell’ordine o di un auto-radar privato. Per questi radar mobili, i margini di errore (a beneficio del conducente) sono quindi di 10 km/h fino a 99 km/h durante la guida, mentre saranno espressi in percentuale a partire da 100 km/h.

Ciò significa che il -10% viene tolto dalla velocità di un veicolo registrata da un radar mobile di bordo. In altre parole, in caso di controllo da parte di questo tipo di dispositivo, prendendo come esempio un automobilista che utilizza un’autostrada limitata a 130 km/n, se si sottrae il 10% del margine tecnico ufficiale dai 140 km/h, si ottiene una velocità di 126 km/h e quindi non c’è eccesso di velocità.

Il limite di velocità fisso è meno generoso

D’altra parte, il margine di errore di un radar fisso sarà meno generoso. Al di sotto dei 100 km/h, un margine di 5 km/h viene dedotto dalla velocità reale registrata dal dispositivo. Per i limiti superiori a 100 km/h, si tiene conto di un margine del 5%. Quindi, a priori, se un radar fisso registra il vostro veicolo a una velocità di 135 km/h su un’autostrada limitata a 130 km/h, la velocità trattenuta sarà poco più di 128 km/h e non potrà essere emessa alcuna multa per eccesso di velocità.

autovelox differenze velocità

Velocità effettiva e limite di velocità

È inoltre importante distinguere tra velocità effettiva e limite di velocità. La velocità effettiva è quella visualizzata sul tachimetro del veicolo che si sta guidando. La velocità conservata è quella a cui è stato sottratto il margine di errore di cui sopra. In altre parole, se ricevete una multa per eccesso di velocità a 131 km/h in autostrada, questa è la velocità trattenuta. Significa che al momento del flash il vostro veicolo viaggiava a una velocità superiore ai 131 km/h indicati sulla multa.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media