Notizie.it logo

CES 2019, Bosch leader automotive

CES 2019

Bosch fa da padrona in campo mobilità anche al CES 2019 di Las Vegas, ecco cosa ha portato.

Al CES 2019 il mondo automotive è riuscito a dimostrare la sua importanza. L’evento mondiale per la Tecnologia, che si è tenuto a Las Vegas, ha portato anche innovazioni automotive. Tra le vetture elettriche e l’infotainment una azienda si è distinta. Parliamo della già nota Bosch. Un marchio già famoso per lo sviluppo in diversi ambiti automobilistici, continua ad investire nelle due e quattro ruote. Uno sguardo alla mobilità del futuro con la presentazione di progetti Tech.

IoT nelle strade: Bosch presenta la mobilità connessa del Futuro.

Questo è stato lo slogan di lancio di Bosch per il settore automotive. Una promessa di tenere a mente la mobilità e non solo la tecnologia delle auto. Bosch si classifica come leader al CES 2019 anche per la domotica e l’intero campo IoT.

CES 2019 – Bosch e guida autonoma

Il progetto della grandissima azienda è improntato sulla guida elettrica. In particolare sulla costruzione di shuttle autonomi per la mobilità lavorativa. Un sistema di collegamento smart che permetterebbe di abbattere costi e traffico sulle strade. Un sistema che secondo Bosch sarà presto sulle strade di tutta l’America e l’Europa.

Tutto ciò contribuisce alla nostra visione di mobilità a zero emissioni, zero incidenti e il più possibile senza stress

e ancora

In futuro, ogni veicolo su strada userà i servizi digitali Bosch. Li consolideremo in un ecosistema smart perfettamente connesso.

Parole del Capo Stampa Bosch Dr. Markus Heyn

Un progetto che risuona ambizioso ma non troppo impossibile. Una realtà che come le auto elettriche, dovrà prendere piede nei prossimi anni. Rimane ignota quali delle tante aziende sul mercato riuscirà a vincere questa corsa. Bosch è forse un passo avanti, e la presentazione al CES 2019 di Las Vegas conferma la sua solidità.

Shuttle autonomi

I vantaggi principali dell’autonomazione stradale sarebbero:

  • Minori incidenti e grande calcolo del rischio tramite elettronica;
  • Traffico irrisorio grazie a un’organizzazione GPS degli spostamenti;
  • Riduzione di costi per autisti, organizzazioni ed enti pubblici;
  • Emissioni pari a zero, grazie a veicoli completamente elettrici.

I problemi di realizzazione sono però ancora molteplici. Per esempio è stato fatto notare come il sistema è ancora difficile da applicare in ambienti stradali complessi. Una metropoli affollata o una vecchia città storica, possono mandare in tilt il sistema di organizzazione dello shuttle. La città di San Josè nella Silicon Valley ha approvato un progetto pilota con Bosch. Sarà infatti la prima ad avere in strada gli autobus a guida autonoma per un periodo di prova limitato.

Innovazione anche a bordo

Bosch ha pensato anche alle auto moderne senza guida autonoma. Un sistema a chiavetta infatti, potrà essere installato e controllare un sacco di fattori durante la marcia. La riduzioni di incidenti o la risoluzione di questi in termini brevi sono i principali vantaggi del plug-in.

CES 2019

Una cooperazione firmata Mojio, leader nella elettronica online. Economico e facile da installare, aggiorna anche le auto che sono per anno di produzione più ridotte nella centralina. Funzione accessoria di scatola nera in drive, per tutelare tutti gli autisti.

Potete trovare tutti gli approfondimenti Tecnologici a questa sezione del sito.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche