Classifica città italiane con strade meno pericolose

Da dati raccolti da Istat e Aci si evince che vi sono delle città “più sicure” delle altre in termini di
circolazione e di strade. Un maggior rispetto della segnaletica, dei segnali stradali, una migliore
attenzione alla guida, porta la città di Bari a registrare in assoluto il tasso di mortalità più basso in caso di
incidenti stradali.

Ogni 100 incidenti la media del capoluogo pugliese è di 0,3 decessi. Se la classifica
delle città con maggior mortalità automobilistica vede prevalere le città del Sud Italia, quelle “meno
pericolose”, eccezion fatta proprio per Bari, si trovano prevalentemente al Nord. Dietro Bari si
posizionano Milano e Genova, con una media di 0,4 morti ogni 100 incidenti, mentre Firenze e Venezia
registrano un valore di 0,6 decessi. Torino è a 0,7 e si trova in sesta posizione assoluta.

Non sono ovviamente le città in cui si registrano meno incidenti, ma quelle che presentano il minor
tasso di mortalità. Così ad esempio, vale molto il valore di Milano, molto più popolosa rispetto alle altre
e con un maggior numero di incidenti rispetto ad esempio a Venezia, ma evidentemente sono incidenti
di minor impatto e di minor “importanza” rispetto a quelli che si verificano a Messina o Catania, che
presentano un tasso di mortalità quasi quadruplo, oppure a Verona, con un tasso di mortalità quasi
triplo rispetto al capoluogo lombardo.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Nuova Fiat Tipo: caratteristiche, motori, dimensioni, consumi, prezzi

Quanto costa assicurazione gancio di traino

Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.