Come usare il tester per la batteria dell’auto?

Si tratta di un dispositivo particolarmente utile e che permette di verificare le condizioni della batteria. Ecco come si usa.

Come usare il tester per la batteria dell’auto? Questo dispositivo è particolarmente utile e permette di capire se la batteria è scarica e, in tal caso, come comportarsi. 

In questo articolo vi spiegheremo come fare.

Come usare il tester per la batteria dell’auto?

Innanzitutto è necessario individuare la corrente massima che può essere misurata dal tester. Successivamente andrà configurata secondo la corrente alimentata dalla vostra batteria. 

Dopo aver fatto ciò, prendete il tester e collegate i rispettivi cavi ad esso, quindi positivo con positivo e negativo con negativo.

Accendete il tester girando la manopola verso la misurazione di una carica da 12v (vi ricordiamo di verificare la tensione emessa dalla vostra auto).

Prendete i terminali e collegateli alla batteria, facendo sempre attenzione al giusto collegamento, quindi positivo con positivo ecc.

Sul quadrante potrete notare un valore che vi farà capire in che stato si trovi la batteria. Se la batteria è abbastanza vecchia e riporta dei valori bassi (12.40), significa che è abbastanza scarica. Con una batteria nuova, invece, dovrebbero essere riportati valori tra i 12.70 e i 13.00 (a motore spento).

E se i valori sono addirittura inferiori a 12? Ebbene, in quel caso converrà sostituire direttamente la batteria…

come usare tester batteria auto

Come far durare la batteria dell’auto

Controlli regolari

Generalmente, la vita di una batteria va dai 5 ai 7 anni. Assicuratevi che venga controllata circa ogni tre mesi od ogni 5.000 km, in modo da accertarvi che sia in buone condizioni e che non necessiti di manutenzione aggiuntiva.

In alcuni casi, infatti, potrebbe essere necessario provvedere alla sostituzione completa della batteria.

Attenzione alle temperature

Anche le temperature giocano un ruolo esenziale. Le alte temperature possono asciugare il liquido presente all’interno o favorire la formazione di ruggine. Alcune persone utilizzano il grasso di vasellina sui poli della batteria per evitare che ciò accada.

Ad ogni modo, circa ogni otto mesi andrebbero puliti i contatti della batteria, in modo da rimuovere eventuali residui di sporco che potrebbero causare problemi.

Attenzione anche al freddo, che può gravemente incidere sullo stato di salute della batteria. 

LEGGI ANCHE:

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche