Notizie.it logo

Crollo viadotto A6: cause e tempo di ripristino per la tratta

crollo viadotto A16

Crollo viadotto A16: è stato chiuso il viadotto autostradale Savona Altare dell'autostrada Torino Savona. A breve è previsto l'arrivo del Ministro delle Infrastrutture.

In questi giorni si è verificato un crollo del viadotto A6. Il punto esatto è fra Savona-Altare, a solo un km e mezzo dall’innesto con l’autostrada A1. Sembrerebbe che non ci siano vittime e che ci sia una macchina coinvolta, ma tuttora mancano le conferme.

E’ successo all’improvviso. Un vigilante stava passando proprio di lì in quel momento e si è trovato ad assistere ad una scena spaventosa. Questo vigilante, Daniele Cassol, ha raccontato all’Ansa di essere arrivato ad appena un passo dal fosso.

“Ho visto tutto nero e dietro di me c’era un pullman pieno di persone – ha dichiarato l’uomo – stavo sorpassando e menomale ho notato una persona che si sbracciava e ho rallentato. Il momento seguente mi sono girato ed il viadotto non c’era più.”

Crollo del Viadotto A6

L’improvviso crollo ha interessato l’autostrada Torino – Savona, circa trenta metri dall’ Autostrada dei Fiori, proseguendo per il tratto A6 che si innesta con la A1 di lì a un km e mezzo.

Ciò che lascia basiti è la tempestiva velocità con cui questo crollo è avvenuto, ed anche la facilità con cui un pezzo di infrastruttura creata per farsi calpestare da auto e camion sia venuto giù.

Stiamo aspettando novità per quanto riguarda le vittime: sembrerebbe che ci sia un’auto coinvolta ma ancora mancano le conferme, ed i vigili del fuoco sono ancora intenti ad analizzare il terreno, sotto una colata di fango spessa 2 metri.

Cause del crollo rovinoso

Ciò che conta è scoprire la causa del crollo. Certamente sarà la Magistratura a decretarne i motivi ascoltando le testimonianze dei presenti, come Daniele Cassol.

La causa più probabile sembra il maltempo che sta dilagando in tutta Italia, ed in particolare una frana che c’è stata in Madonna del Monte, località che presta anche al viadotto.

Manca totalmente una carreggiata, venuta giù all’improvviso ed ingoiata dal fango.

L’altra invece sembra sicura ed intatta, secondo gli ultimi accertamenti effettuati da Autostrada dei Fiori.

Ripristino della tratta autostradale

I lavori di ripristino sono iniziati, ma non si sa quanto dureranno, perché nell’area del crollo è presente anche un corso d’acqua che ha subito un cambiamento nel suo percorso a causa della frana. Per il momento il tratto fra Savona e Altare rimane chiuso al traffico.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche