Le dieci migliori berline di lusso del 2021

Lusso, comfort e praticità: ecco le migliori auto.

Le migliori berline di lusso possono stravolgere la vostra esperienza di guida in modo meraviglioso. La classica berlina a tre volumi è stata, per molti decenni, un concetto di veicolo preferito per la sua eleganza e desiderabilità. Noi consideriamo un’auto “bella” quando non ha davvero bisogno di molti interventi, stilizzazioni o reinvenzioni.

Eppure il rifacimento visivo della berlina tradizionale è stato un processo chiave su cui l’industria automobilistica moderna ha lavorato per decenni. Ne è uscito fuori il coupé a quattro porte. Sebbene non siano le migliori, queste sono le auto a cui vogliamo dare credito. Una berlina moderna elegante e abbastanza compatta non ha affatto bisogno di essere un autoproclamato coupé a quattro porte, come dimostra questo elenco.

Deve semplicemente avere un bell’aspetto e mantenere una lodevole praticità per quattro passeggeri.

Se poi è in grado di offrire un interno accattivante, un’ottima sensazione, un’ottima guida e un ottimo rapporto qualità-prezzo, è più probabile che salga in cima alla nostra classifica.

Alfa Romeo Giulia

L’Alfa Romeo Giulia doveva semplicemente essere un’auto bellissima. La prima Alfa Romeo completamente nuova da zero in molti anni, era anche la prima Alfa a trazione posteriore, portando sulle spalle il ringiovanimento di un marchio italiano un tempo leader mondiale.

Una pressione del genere spesso non produce i migliori risultati da un team di designer; ma quello responsabile di quest’auto – guidato dall’ormai scomparso Marco Tencone – ha certamente fatto un buon lavoro.

Al momento dell’introduzione sul mercato della Giulia nel 2016, i commentatori automobilistici erano unanimi nel lodare le linee perfette, i dettagli e le proporzioni dell’auto. Nel frattempo, la maneggevolezza agile, incisiva e perfettamente bilanciata della Giulia a trazione posteriore hanno conquistato quasi altrettanti fan quando sono arrivate le prove su strada.

Ci sono state molte lodi anche per i suoi motori, non ultimo il V6 turbo di derivazione Ferrari che si presenta nella versione Quadrifoglio.

La Giulia non ha la stessa qualità dell’abitacolo o la sofisticazione dell’infotainment delle migliori tedesche in questa lista, ed è stata giustamente criticata da alcuni proprietari per la sua deludente affidabilità. La proprietà dell’Alfa Romeo nell’era moderna non è chiaramente troppo diversa, per certi versi, da come era 40 anni fa. Per i fan del marchio Alfa, tuttavia – e per noi – questo fatto non altera una realtà fondamentale: ovvero che è tra le migliori berline di lusso in produzione.

La meravigliosa Giulia merita, quindi, il suo primo posto tra le migliori berline di lusso.

Audi A5 Sportback

L’attuale A5 a quattro porte, proprio come la vettura di prima generazione, aggiunge un ampio bagagliaio alla carrozzeria coupé a quattro porte per migliorare la comodità di trasporto. L’estetica giudiziosamente sinuosa di quest’auto aggiunge un condimento appena sufficiente alla ricetta della berlina da manuale dell’Audi.

L’interno dell’Audi, dall’aspetto intelligente, solido e ben arredato, è un punto di forza per la vendita dell’auto tanto quanto lo è il suo esterno. Non ci sono molte auto che offrono un miglior mix di stile e spazio utilizzabile nell’abitacolo. Alla guida, l’A5 ha un carattere piuttosto tipico dell’Audi: è composta e scattante, ma solo moderatamente incisiva o emozionante. La gamma di motori dell’auto è cambiata un po’ dalla sua introduzione nel 2016, con opzioni a benzina di livello superiore che sono state eliminate o sostituite.

In particolare, il top di gamma S5 è ora un diesel TDI da 3,0 litri piuttosto che un V6 a benzin. La miscela di ritmo, guidabilità, raffinatezza ed efficienza che ha sembra molto adatta a un’Audi veloce.

Kia Stinger

Che la Kia Stinger sia presenti tra le Alfa, le Audi, le BMW e le Mercedes, sarebbe sembrata una scommessa azzardata cinque anni fa. La verità è che non si vedono molte Stingers sulle strade; quando accadrà, ve ne accorgerete. Quest’auto si distingue davvero per il suo aspetto enfatico; e se questo è il primo lavoro per una quattro porte elegante, è difficile non riconoscere la Kia come qualcosa di diverso da un successo.

Si distingue, inoltre, per la sua dinamica del telaio a trazione posteriore. La Stinger ha la guida e la maneggevolezza precisa ma rilassata di una moderna e talentuosa GT sportiva. I suoi motori non sono così impressionanti, anche se i motori a quattro cilindri sono più che passabili. L’eccezione è il sei cilindri turbo, 361bhp GT S, che è un’alternativa a prezzo ridotto sorprendentemente credibile per una Audi S5 o una BMW M440i.

La Stinger è più grande della maggior parte delle auto in questa lista, con una cabina spaziosa adatta a quattro adulti con spazio a disposizione. Per la ricchezza del materiale premium, l’interno dell’auto è un po’ fuori dal ritmo dei suoi avversari. Non così tanto, però.

Merita di essere considerata tra le migliori berline di lusso del 2021.

BMW Serie 4 Gran Coupé

La BMW Serie 4 Gran Coupé di generazione “F36” è attualmente immersa nel bagliore del crepuscolo del suo ciclo; ovvero, sta per essere sostituita. La nuova versione sarà sulla scia della relativa Serie 4 Coupé a due porte, a metà del 2021. A giudicare dalla linea del tetto più curva della Serie 4, e dalle superfici più scolpite, si può ancora dire di star guardando un’auto speciale. L’interno non è all’altezza dell’Audi per quanto riguarda lo spazio dell’abitacolo o la facilità di entrata e uscita. Tuttavia, il bagagliaio è di buone dimensioni.

La gamma di motori della Serie 4, la sua guida e la sua maneggevolezza sono la sua salvezza, e ciò che quindi le fa meritare il posto in classifica. È possibile scegliere tra le opzioni economiche turbo a quattro cilindri o i sei cilindri in linea lisci e potenti su entrambi i benzina e i diesel.

Il telaio dell’auto è più agile e preciso della maggior parte di questa classe, nascondendo la sua età in modo molto efficace. Nonostante il sistema di sterzo sportivo variabile della BMW sia orientato più verso la guida in autostrada ad alta velocità, sa come far divertire. Non è proprio tra le prime berline di lusso a cui dare la priorità, ma è comunque molto interessante.

Mercedes CLA

La prima generazione della Mercedes CLA ha fallito singolarmente, agli occhi di molte persone, nel suo tentativo estetico di miniaturizzare il fascino visivo della più grande CLS. Ciononostante, è stata una specie di successo in Nord America, essendo il primo modello compatto Mercedes mai andato in vendita lì. La nuova è un successo molto più grande in termini di puro design, tuttavia. C’è un’eleganza e un senso di proporzione su di esso che il suo predecessore quasi non aveva affatto. Coloro che cercano un’auto che mescoli un’ovvia desiderabilità con lo stile, a un prezzo accessibile, apprezzeranno sicuramente quest’auto.

L’interno dell’auto è un po’ a corto di spazio, in particolare nella seconda fila dove gli adulti possono faticare sia per le ginocchia che per la testa. Tuttavia, l’ultima tecnologia di infotainment e di visualizzazione di Mercedes, combinata con materiali di lusso, assicura che rimanga un luogo molto piacevole in cui i passeggeri dei sedili anteriori potrebbero viaggiare.

La gamma di motori e cambi disponibili, e le sue varie dimensioni delle ruote, offrono un comfort, una raffinatezza, performance e guidabilità abbastanza miste. Abbiamo provato su strada un CLA 250 AMG Line a trazione anteriore da 221 CV, che non ha impressionato per raffinatezza o scioltezza nel funzionamento. Ciononostante, i motori di ordine inferiore con cambio manuale, trazione integrale e dimensioni delle ruote più piccole hanno guadagnato maggiori lodi dai nostri tester.

Mazda 3 berlina

Le opzioni diventano abbastanza limitate in questi giorni per coloro che vogliono un’auto familiare a quattro porte davvero sorprendente e carina per meno di 30.000 sterline. L’ultima Mazda è un’auto dall’aspetto straordinario. Condivide le sue impostazioni del telaio e le dimensioni con la hatchback, ed entrambe sono auto di buona maneggevolezza con una verve sportiva.

Sebbene non sia paragonabili alle altre berline di lusso presenti in questa lista, resta un’auto piacevole da vivere e con i suoi lati positivi.

Peugeot 508

La seconda generazione della Peugeot 508 è un’auto molto più bella della prima. Condividendo le caratteristiche visive chiave con il concept retro-cool Peugeot E-Legend, che è stato mostrato fianco a fianco con la berlina di produzione al Salone di Parigi nel 2018, recupera un po’ del vecchio stile dell’azienda.

Più compatta di molte moderne opzioni esecutive compatte, la 508 è progettata per coloro che sceglierebbero di sacrificare alcune delle dimensioni e dello spazio in cabina per un’auto più bella e maneggevole. Gli adulti adulti troveranno i suoi sedili posteriori un po’ stretti, anche se i bambini nei seggiolini di rialzo si adattano bene. Nella parte anteriore, l’attuale tocco fantasioso di Peugeot con il layout di controllo e la scelta dei materiali fa sembrare l’auto fresca e invitante.

La gamma di motori dell’auto non è così ricca come altre in questa classifica, i quattro cilindri diesel in particolare sono un po’ a corto sia di prestazioni che di raffinatezza. Gli utenti saranno sicuramente interessati dalla nuova opzione ibrida plug-in benzina-elettrica recentemente aggiunta alla gamma.

Kia Proceed

Forse stiamo allargando i confini dell’accettabilità di ciò che conta come una berlina, includendo la Kia Proceed in questo schieramento. Tuttavia, questa è una delle auto compatte visivamente più attraenti sul mercato, in questo momento. C’è più di un accenno alla Porsche Panamera Sport Turismo ridimensionata, e non crediamo che sia un caso.

La Proceed ha molle della sospensione più corte e un hardware ricalibrato. Tutte le derivate sono a trazione anteriore, con motori che includono un turbo benzina da 1,4 litri, un diesel da 1,6 litri e un turbo benzina da 1,6 litri con poco più di 200 cavalli. Le prestazioni sono abbastanza forti in quest’ultimo caso e la gestione è tranquillamente composta.

L’interno dell’auto è piacevole e ben attrezzato, con materiali di buona qualità e decente vestibilità e finitura. Nonostante ciò, non andrebbe proprio definita una delle principali berline di lusso a cui dare la priorità.

berline di lusso kia

BMW Serie 2 Gran Coupé

Il recente tentativo di BMW di ampliare la sua gamma di desiderabili modelli Gran Coupé a quattro porte, e di aggiungere più accessibilità, ha ottenuto un successo piuttosto discreto. La Serie 2 Gran Coupé non è l’auto più attraente, e proprio per questo motivo non è al primo posto. Può essere vero che molte di queste auto sono semplicemente delle banali utilitarie e berline in abiti eleganti, ma il fatto che questa assomigli così tanto a un’utilitaria la rende piuttosto interessante.

Per coloro che hanno voglia di scavare più a fondo c’è qualche ricompensa da trovare, purché si sappia dove guardare. Per il momento, BMW offre una linea di motori troncata composta da un deludente benzina a tre cilindri da 1,5 litri nella 218i entry-level. Il diesel da 2,0 litri della 220d e il turbo da 2,0 litri top di gamma della M235i xDrive a quattro ruote motrici la rendono comunque un’auto abbastanza convincente.

Volkswagen Arteon

È una verità universalmente riconosciuta che il marchio Volkswagen tenda a lottare quando si tratta di auto di lusso veramente desiderabili e di livello superiore. Per dimostrarlo, si può guardare alla ormai defunta berlina Phaeton o al SUV a grandezza naturale Touareg: entrambi erano funzionalmente impressionanti ma mancavano di stile e desiderabilità convincenti.

La Arteon coupé a quattro porte è un tentativo di offrire un senso di stile progressivo e funzionale, ma non è particolarmente riuscito. Se avete detto “wow” la prima volta che ne avete vista una, la nostra esperienza suggerisce che sareste in una minoranza molto piccola. Ciò perché le auto moderne davvero sorprendenti si affidano a qualcosa di più di una linea del tetto spiovente per distinguersi, vero? La verità è che quest’auto è più probabile che vi colpisca per la sua praticità che per qualsiasi altra cosa.

L’esperienza di guida della Arteon non la rende esattamente memorabile, anche se quest’ultima è certamente confortevole e competente. Raffinate opzioni a quattro cilindri compongono la gamma di motori, e la guida e la maneggevolezza sono mature e rilassanti, ma è improbabile che eccitino.

Proprio per questi motivi, non rientra tra le migliori berline di lusso in assoluto.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Moto più vendute del mese di luglio 2021: le prime 10 in classifica

Come ridurre i consumi di benzina durante le vacanze

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media