Le dieci migliori cabriolet del 2021

Le migliori auto per un'esperienza di guida in cui sarete baciati dal sole.

Le cabriolet sono disponibili in tutte le forme e dimensioni, e si può scegliere una cruiser dalle gambe lunghe, una macchina dalle alte prestazioni o un gingillo di moda. Il tema comune sarà la capacità di ritrarre il tetto e lasciare entrare i meravigliosi raggi di sole.

Per la nostra classifica, però, una cabriolet deve offrire sicurezza e comfort quando il tempo si inasprisce, così come un’adeguata usabilità.

Audi TT Roadster

Il nostro campione della classe cabriolet è un’auto che esemplifica perfettamente il motivo per cui si distingue così tanto dalle altre. L’Audi TT, fin dalla nascita, ha interpretato meglio l’autista di classe ed elegante piuttosto che il pilota vero e proprio. I guidatori appassionati potrebbero trovare la Roadster un po’ troppo facile e poco impegnativa da guidare, ma è quella facilità d’uso che rende l’auto attraente per coloro che vogliono un’esperienza piacevole.

La maneggevolezza fluida dell’Audi e il motore TFSI a benzina vivace la rendono abbastanza veloce e ragionevolmente divertente quando si vuole, anche nella forma entry-level. La gamma di motori inizia con un’opzione 2.0 litri da 194 CV, ma spazia verso l’alto per includere scelte da 242, 302 e 394 CV, con una scelta di trazione anteriore o integrale. Anche quella flessibilità meccanica è una parte fondamentale della forza dell’auto, ed è tanto importante quanto il suo interno solido e accattivante.

Non c’è bisogno di prendere una decisione di testa contro cuore, quindi. In parole povere, questa è tra le migliori cabriolet in assoluto.

Mercedes-Benz Classe E Cabriolet

Le auto della Mercedes sono raramente spettacolari quando puntano al fascino del guidatore; è per questo motivo che c’è voluto un dipartimento di prestazioni esterno come AMG, per iniettare davvero un po’ di dinamismo nelle sue offerte. Questo fatto rende le cabriolet Mercedes ben attrezzate e, nel complesso, sono macchine di un fascino maturo, sicuro e padrone di sé.

Sono ottime per arricchire un viaggio senza necessariamente invogliare a velocità folli.

La migliore è quella di medie dimensioni, la Classe E Cabriolet, che offre spazio e usabilità adeguati a quattro posti, e in qualche modo conferisce una maggiore statura rispetto alla più piccola C-. L’auto ha tutte le raffinatezze tecnologiche e le attrattive dell’abitacolo di lusso delle altre carrozzerie della Classe E, ed è davvero avvolgente. La sua guida è confortevole e tranquilla, il suo carattere gentile e longilineo.

La gamma di motori comprende una selezione sorprendentemente ampia di opzioni diesel (sia a quattro che a sei cilindri) e include anche benzina a quattro e sei cilindri. Inoltre, c’è il top di gamma -AMG E53 4Matic+ con il suo powertrain ibrido da 429bhp, che mescola velocità e coinvolgimento con efficienza e buone maniere in modo molto efficace.

Mini Cabrio

C’è la prova che la gente pagherà quasi 20.000 sterline per auto che sono lente, poco reattive e poco pratiche, a condizione che abbiano un tetto che lasci entrare il sole. In questo contesto, BMW potrebbe averla fatta franca con questa vettura ma, a suo credito, non l’ha fatto.

La Mini Cabrio si sente come un’auto meglio progettata di quanto debba essere, con integrità e attenzione ai dettagli, migliorata significativamente rispetto all’auto che sostituisce. È disponibile nelle forme Cooper, Cooper S e Cooper Works, l’ultima delle quali raggiunge i 200 cavalli per coloro che vogliono velocità e divertimento nell’automobilismo.

La cosa più importante è che l’auto combina la vivace esperienza di guida della Mini con gli elementi senza comprometterla. Rientra sicuramente tra le cabriolet a cui dare un’opportunità.

Morgan Plus Four

Queste aristocratiche roadster inglesi sono una razza a parte sia dalle cabriolet che dalle più moderne, convenzionali auto sportive. Non assomigliano a nient’altro e, nonostante abbiano motori BMW e un nuovo telaio interamente in alluminio, si guidano ancora esattamente allo stesso modo. Sorprendentemente ricca e rilassata in alcuni modi, un po’ ruvida e fisica in altri, e tuttavia con un sacco di ritmo turbo quando ne hai bisogno, la Plus Four può essere un’auto impegnativa da guidare velocemente. È tutt’altro che raffinata, e sia il controllo della carrozzeria che l’aderenza totale hanno limiti sensibilmente modesti. Ciononostante se si usa l’auto al ritmo giusto, su strade di campagna strette dove la sua ristrettezza è una virtù e il suo sterzo medio si adatta al raggio delle curve davanti a sé, è un piacere raro da valutare.

La sorella a sei cilindri di quest’auto, la Plus Six, è ancora più veloce e più aderente, naturalmente. Tuttavia, è la Plus Four che è più adatta a sfrecciare lungo una soleggiata corsia con il tetto abbassato, e che è in grado di arricchire il vostro viaggio e aggiungere un senso di occasione come pochi altri. Una cabriolet in grado di rendere l’esperienza di guida speciale.

BMW Serie 4 Cabrio

BMW voleva dare alla Serie 4 Cabrio lo stesso smalto dinamico della coupé, ma non l’ha fatto. I difetti dello sterzo e della carrozzeria dal tetto in giù potrebbero non essere grandi problemi, ma insieme si sommano per trasformare quest’auto in una cabriolet sportiva un po’ deludente per certi versi, nonostante i suoi vantaggi di stile.

Eppure quello stile è il motivo per cui molti la sceglieranno, oltre al fatto che è una delle poche cabriolet rimaste con un tetto metallico pieghevole. Con i finestrini laterali alzati, poi, poche rivali possono offrire un tale benessere.

Audi A5 Cabriolet

L’Audi A5 Cabriolet è un’auto che non vi farà mai impazzire, anche se può essere comunque piacevole. È l’archetipo dell’auto “meglio da possedere che da guidare”. Il suo cofano foderato acusticamente è eccezionale nell’isolare dal mondo esterno, e con il cofano abbassato è privo di rumore anche con i finestrini alzati.

Divertimento? Non molto. Affascinante? Poco di più. Desiderabile? Assolutamente sì. Non c’è molto di meglio per il relax e la spensieratezza, senza spendere un capitale.

cabriolet audi

BMW Serie 2 Cabrio

La più piccola cabriolet della BMW si trova in un dolce mix di prezzo, usabilità, desiderabilità e prestazioni. È un’auto che sta invecchiando ora, e lo si può dire da alcuni allestimenti interni. Ciononostante, è ancora un’auto compatta con sedili posteriori ragionevolmente utilizzabili. Ha una maneggevolezza tranquillamente apprezzabile a trazione posteriore, e una gamma di motori perlopiù costituita da opzioni a quattro cilindri, ma in particolare includendo il sei cilindri turbo in linea da 335 CV della M240i.

Anche se l’auto non è più allettante come una volta, ci si può ancora divertire in una Serie 2 a cielo aperto. Le versioni più economiche partono da meno di 35.000 sterline, e in questo momento – dato che l’interesse per l’auto diminuisce – si potrebbe probabilmente avere un ottimo sconto.

Mercedes Classe C Cabriolet

La Mercedes Classe C non è come la sua sorella maggiore, per una serie di motivi. È meno usabile, un po’ meno accogliente e non ha una gamma di motori così completa. Se si vuole evitare la potenza a tre o quattro cilindri, si deve optare per un modello AMG. Se le ragioni per farlo sono incentrate più sulla raffinatezza che sulle prestazioni, allora si potrebbe essere riluttanti a spendere soldi. La benzina e i diesel a quattro cilindri di Merc non hanno la ricchezza o il carattere che potreste volere in un cruiser drop-top desiderabile.

È ancora possibile ospitare passeggeri adulti o bambini più alti nei sedili posteriori. Insomma, rientra tra le migliori cabriolet di questa classifica, ma non vi consiglieremmo di darle la priorità.

Audi A3 Cabriolet

La A3 Cabriolet fa abbastanza bene il suo lavoro. È un prodotto elegante, che è eccezionalmente ben eseguito sia dentro che fuori. Gli inevitabili compromessi dinamici, fatti in nome dell’automobilismo senza tetto, uniti a uno sterzo artificiale privo di un feedback significativo, smussano il fascino di quest’auto. Nonostante ciò, questa cabriolet compatta è un successo misurato.

Se aspirate a un’esperienza di guida premium a cielo aperto, allora l’ultima drop-top di Audi dovrebbe essere fare per voi. Basta essere consapevoli che le altre auto fanno lo stesso con l’aggiunta di divertimento.

Mercedes-Benz SLC

Nuovo nome, stessa auto. Più o meno. La SLK si è trasformata nella SLC, e tra gli aspetti positivi c’è la sua raffinatezza complessiva, eccellente per gli standard delle roadster. Tuttavia, si presenta come deludente, distaccata e priva di una capacità dinamica critica. Va bene quando viaggia normalmente, ma non risponde così bene a velocità troppo elevate.

Non è tra le cabriolet a cui dare massima priorità, insomma.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come ridurre i consumi di benzina durante le vacanze

Le dieci migliori city car del 2021

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media