F1 Abu Dhabi: Introduzione e pronostico

Domenica 25 novembre la 21esima e ultima gara del campionato. Ma nonostante tutto il 2019 è già qui.

Archiviato il GP del Brasile sbarca la F1 Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti, per l’ultimo Gran Premio della stagione 2018. Anche se i titoli piloti e costruttori sono già stati assegnati il Gran Premio di Abu Dhabi sarà comunque vissuto in maniera intensa dai piloti dato che ancora molti obiettivi possono essere raggiunti.

C’è infatti ancora la terza posizione del Mondiale da assegnare, con Kimi Raikkonen che si dovrà difendere da un Bottas in ripresa. C’è Verstappen che ha l’ultima chance per diventare il pole-man più giovane della storia nella gara F1 Abu Dhabi, ci sono le Force India che devono rimontare posizioni in classifica costruttori.

Il circuito

Il circuito di Yas Marina, lungo 5554, ha aperto nel 2009 ed ha sempre visto Gran Premi accesi e combattuti.

Addirittura per ben tre volte il titolo mondiale è stato assegnato a Yas Marina. Esso è composto da tre settori completamente diversi tra loro. Il primo settore è caratterizzato da curve veloci e un breve rettilineo. Il secondo è composto invece da due rettilinei separati da una chicane e il terzo è formato da curve lente a gomito. Per essere competitivi occorre quindi una macchina molto ben bilanciata, capace di garantire una buona trazione insieme a una precisione di inserimento per affrontare le curve veloci.

Gli obiettivi in gioco

Costruttori

Nonostante i titoli siano già assegnati la classifica non è ancora definita e colpi di scena sono sempre possibili. La Force India (ora rinominata Racing Point) sta continuando la sua scalata in classifica dopo l’azzeramento dei punti da Spa. Ad oggi si trova settima, ma a soli 14 punti dalla Mclaren il sesto posto sembra raggiungibile. Per le altre squadre non dovrebbero esserci grossi cambiamenti di classifica, con la Renault che ha praticamente assicurato il quarto posto davanti alla Haas.

Poco probabile inoltre un sorpasso della Toro Rosso ai danni della Sauber.

Piloti

Dal punto di vista dei piloti Max Verstappen ha l’ultima chance per diventare il più giovane pole-man della Storia della F1, ma considerando la voglia di riscatto di Vettel, la fame di Hamilton e la voglia di Raikkonene di chiudere in bellezza la sua storia con Ferrari, avrà sicuramente una concorrenza decisamente agguerrita. Valterri Bottas andrà sicuramente a caccia di Kimi Raikkonen per rubargli la terza posizione nella classifica finale, ma a meno di un ritiro di quest’ultimo recuperare 14 punti sembra un’impresa abbastanza impraticabile.

Pronostico F1 Abu Dhabi

Fare un pronostico è difficilissimo poiché il tracciato non esalta le caratteristiche di nessuna delle tre auto favorite. Se il primo settore composto da curve veloci dovrebbe essere favorevole alle Mercedes, il secondo formato dai due lunghi rettilinei sarà apprezzato dal motore Ferrari. Il terzo settore dovrebbe esaltare le qualità della Red Bull, auto che ha da inizio anno un vantaggio nel generare grip meccanico, che dovrebbe consentire a Ricciardo e Verstappen di avere una trazione migliore in uscita di curva. Esiste inoltre la possibilità che Hamilton debba cambiare la PU in questo fine settimana, mettendo di fatto fuori gioco un favorito per la vittoria.

Pronostico: Vettel 20% Raikkonen 10% Hamilton 25% Bottas 10% Verstappen 15% Ricciardo 20%

Scritto da Paolo Serravalle
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Auto Ibride 2019, tutte le novità

Nuova Range Rover Evoque, il mito ritorna

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media