F1, GP Ungheria: trionfa Max Verstappen. Hamilton secondo

Gara molto difficile e segnata da molti colpi di scena quella che è stata disputata nel circuito dell'Hungaroring. Alla fine ha trionfato Max Verstappen.

Nel circuito ungherese dell’Hungaroring, la bandiera a scacchi ha dato finalmente il via alla tredicesima gara del mondiale di Formula 1. La partenza è stata fin da subito “molto calda”, complice l’incubo del maltempo che molto ha condizionato i giorni precedenti.

Alla fine a trionfare è stato il pilota della scuderia Red Bull Max Verstappen. Secondo Hamilton e terzo Russell. Delusione Ferrari: Sainz e Leclerc devono accontentarsi del quarto e del sesto posto. 

La classifica finale 

  1. Max Verstappen – Red Bull Racing
  2. Lewis Hamilton – Mercedes AMG Petronas Motorsport
  3. George Russell- Mercedes AMG Petronas Motorsport
  4. Carlos Sainz- Scuderia Ferrari
  5. Sergio Perez- Red Bull Racing
  6. Charles Leclerc- Scuderia Ferrari
  7. Lando Norris – McLaren F1 Team
  8. Fernando Alonso – Alpine F1 Team
  9. Esteban Ocon – Alpine F1 Team
  10. Sebastian Vettel – Aston Martin Cognizant Formula One Team 
  11. Lance Stroll – Aston Martin Cognizant Formula One Team 
  12. Pierre Gasly – Scuderia AlphaTauri Honda 
  13. Guanyu Zhou – Alfa Romeo Racing
  14. Mick Schumacher – Haas F1 Team 
  15. Daniel Ricciardo – McLaren F1 Team 
  16. Kevin Magnussen – Haas F1 Team 
  17. Alexander Albon – Williams Racing
  18. Nicholas Latifi – Williams Racing 
  19. Tsunoda Scuderia – AlphaTauri Honda
  20. Valtteri Bottas – Alfa Romeo Racing

Detriti in pista

Non è passato molto tempo dall’inizio della gara che è stato immediatamente richiesto l’intervento della Safety Car virtuale, questo a causa della presenza di detriti a seguito di un contatto tra Albon e Vettel. 

Gasly arretrato nello schieramento

Il pilota dell’AlphaTauri Pierre Gasly è retrocesso nell’ultima posizione dello schieramento a causa del cambio della Power Unit. La stessa scelta è stata fatta anche da Max Verstappen e Sergio Perez. Per questi ultimi non è stata prevista nessuna penalità, in quanto arrivati al terzo motore. 

Binotto: “Sarà difficile per tutti”

Poco prima che la gara prendesse il via, il Team Principal di Ferrari Binotto aveva detto ai microfoni di Sky Sport 1: “Vincere? Ci proviamo in tutti i modi. C’è forte vento, sarà difficile per tutti, noi cercheremo di far bene. Passare subito Russell non è importante, ci sono le strategie e comunque gli metteremo pressione. Le medie soffriranno di graining. Andrà gestito. Chi ne avrà meno andrà più forte. Non guardiamo a Max, ci concentriamo su di noi”. 

Scritto da Alice Giusti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com