Genesis X Speedium Concept, una futura station wagon elettrica?

Genesis sta progettando di aggiungere una coupé alla sua gamma. Il concept Genesis X Speedium Coupe ci dà un altro sguardo a questo probabile futuro.

Un anno dopo il concept Genesis X Coupe, il marchio premium coreano è di nuovo in pista; aggiungendo il nome Speedium, il coupé elettrico diventa una station wagon. Allo stesso tempo, probabilmente diventa ancora più desiderabile. Il team di Luc Donckerwolke ha ripreso le basi del concept, ma i dettagli sono cambiati.

Adotta un nuovo volto con le due strisce luminose continue che evocano il motivo blasonato della griglia nella versione chiusa. Una firma che dovrebbe presto essere trovata sui modelli di produzione.

Il resto del cambiamento si trova logicamente dopo il montante B. Il primo concept ha fatto rivivere l’idea di un coupé a tre porte strutturato intorno a una singola linea orizzontale che va dal cofano al bagagliaio posteriore.

La Genesis X Speedium mantiene questa base, ma elimina il bagagliaio posteriore in uno stile da station wagon molto snello. L’arco della finestra è combinato con la doppia barra cromata che la attraversa per massimizzare l’impressione di leggerezza.

La linea termina con una coda d’anatra che aggiunge un tocco di dinamismo, soprattutto se combinata con le ali più ampie. Nel complesso, la coupé è caratterizzata principalmente dalle sue linee sobrie.

Tranne la doppia barra di firma, che è molto presente. Fino ai cerchioni.

Genesis station wagon concept

Genesis station wagon, non necessariamente senza futuro

In teoria, questo concept è elettrico. Tuttavia, Genesis non comunica alcun dato su questo argomento.

La X Speedium Concept è soprattutto un oggetto di stile. Tuttavia, il duo concept sta annunciando un futuro coupé elettrico. Sarà il fiore all’occhiello del marchio.

Allora, classico coupé a 2 porte o station wagon? Quale preferisci? E se il prossimo concept fosse una convertibile?

Leggi anche:

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media