Gilles Villeneuve: chi era il pilota canadese amato da Ferrari

Gilles Villeneuve, il nostro omaggio al piccolo "Aviatore" canadese a 40 anni dalla sua morte in corsa.

Gilles Villeneuve solamente pronunciare o scrivere questo nome fa riemergere nei tifosi della Ferrari ricordi indelebili di una Formula 1 ormai andata perduta ma in particolare di un rapporto, quello tra il pilota del Quebec e la Rossa, davvero unico.

L’8 maggio ricorre il 40esimo anniversario dalla sua scomparsa avvenuta sul circuito di Zolder. In questo articolo Motorimagazine.it vuole rendergli omaggio.

Gilles Villeneuve: chi era e carriera

Gilles Villeneuve nasce a Saint-Jean-sur-Richelieu il 18 Gennaio del 1950. Inizia la sua carriera sportiva partecipando e vincendo corse di motoslitte in terra natia, ovvero il Canada più precisamente la regione del Quebec.

L’approdo in monoposto avviene nel 1976 quando vince il campionato di Formula Atlantic sia canadese che statunitense.

Questi risultati attirano su di lui l’attenzione della McLaren. La scuderia inglese lo fa esordire in Formula 1 nel GP di Gran Bretagna del 1977.

La relazione con la scuderia di Woking prosegue sino alle ultime due gare della stagione che Gilles corre con la Ferrari come sostituto di Niki Lauda.

Da questo momento Villeneuve non si separerà dalla Ferrari per il resto della propria carriera. Ha vinto solamente 6 GP in carriera ma il suo modo di correre, sempre oltre il limite, lo ha fatto entrare a pieno titolo nel cuore dei tifosi del Cavallino e nell’immaginario collettivo italiano.

L’incidente

L’incidente fatale per la vita di Villeneuve avvenne l’8 maggio 1982 sul circuito di Zolder in Belgio, durante le sessioni di qualificazione.

Gilles a pochi minuti dal termine è ormai in procinto di rientrare ai box, quando si trova a percorrere la discesa che porta alla curva Terlamenbocht (curva del bosco) di fronte a sè ha però la McLaren di Jochen Mass che si sposta a destra perché convinto che Villeneuve lo passi a sinistra.

Il canadese compie la manovra di sorpasso opposta e quindi la collisione tra i due è inevitabile. Il pilota a seguito dell’urto viene sbalzato fuori dall’auto andando a colpire con il corpo ormai inerme il paletto di sostegno della rete vicina alla curva.

Le condizioni sono apparse subito gravi e il pilota è quindi stato trasportato all’ospedale.

Dopo essere stato tenuto in vita dalle macchine la moglie Joanna decise di staccare la spina, ponendo fine alla sua sofferenza.

Il ricordo

Gilles Villeneuve viene ricordato come uno dei piloti preferiti da Enzo Ferrari per il suo modo spregiudicato di correre che al “Drake” ricordava piloti del passato come Moll e Nuvolari.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Filippo Imundi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media