GM brevetta il sistema di recupero del calore per la batteria

La General Motors ha depositato un brevetto per un sistema di recupero di energia completamente nuovo. Questo si riferisce alla sua piattaforma di auto elettriche Ultium.

GM ha brevettato un sistema di recupero del calore per la batteria. Questo nuovo sistema di recupero dell’energia utilizza il calore della batteria, dell’elettronica e di altri componenti del motore. Lo scopo è simile a quello di una pompa di calore, ma con un effetto maggiore.

Recupero del calore per la batteria: i dettagli

Il sistema si chiama Ultium Energy Recovery, dal nome della più recente piattaforma elettrica di General Motors. Può aiutare a regolare la temperatura della cabina, come una pompa di calore. Ma il sistema può anche recuperare energia dall’esterno e dall’interno dell’auto, secondo GM. La casa automobilistica americana spiega che il calore corporeo dei passeggeri può addirittura essere utilizzato come fonte di energia.

Per esempio, il sistema di recupero dell’energia può essere utilizzato per riscaldare la batteria, per evitare certi consumi eccessivi. Questo è in particolare il caso del precondizionamento della batteria prima della ricarica veloce. Questa energia può anche essere usata per pre-raffreddare il motore delle auto elettriche. General Motors conferma che questo può risparmiare energia per utilizzare la modalità di prestazione dell’Hummer EV.

“Avere un’architettura EV di base ci dà la libertà di integrare caratteristiche standard come le capacità di recupero dell’energia di Ultium”, ha detto Doug Parks, vice presidente esecutivo di GM.

“Ci aiuta a raggiungere una maggiore efficienza, prestazioni e a beneficiare i nostri clienti di auto elettriche”.

sistema recupero batteria GM

Qual è la durata di una batteria per le auto elettriche?

Dopo l’ansia da autonomia, la durata della batteria è una delle preoccupazioni più comuni.

Tutte le batterie si degradano nel tempo e con l’uso, il che significa che diventano meno efficienti man mano che invecchiano.

Inoltre, la tecnologia delle batterie non è economica, e quando le celle avranno bisogno di essere sostituite costeranno molto di più dell’auto. Eppure non sono tutte cattive notizie, perché ci sono modi per aumentare la durata della batteria della tua auto, mantenendola più sana ed efficiente più a lungo.

Ancora più importante, mentre le prestazioni possono degradare nel tempo, alla fine le cellule dovrebbero ancora fornire almeno il 70 per cento della loro capacità anche dopo 200.000 miglia.

Per esempio, un certo numero di taxi Tesla Model S ha accumulato oltre 300.000 miglia ciascuno in tre anni, e tutti hanno mantenuto almeno l’82% della salute delle loro batterie.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media