Gomme da neve: tutto quello che bisogna sapere

Le gomme da neve sono un accessorio fondamentale per la nostra sicurezza in condizioni climatiche avverse. Vediamo insieme come si distinguono dagli altri pneumatici, in base a cosa vanno scelte e a chi rivolgersi per comprarle.

Come si distinguono le gomme da neve?

La gomma da neve è chiamata anche pneumatico invernale o gomma termica. Si tratta di una gomma con caratteristiche molto particolari, che la rendono adattabile all’utilizzo quando la temperatura termica è inferiore o uguale a 7 gradi centigradi oppure su superfici bagnate, innevate o ghiacciate. La sua caratteristica è quella di garantire la massima aderenza in tutte queste situazioni specifiche rispetto ad altri tipi di pneumatici.

Le gomme da neve si riconoscono facilmente grazie a un simbolo che raffigura un fiocco di neve ed una montagna a tre cime .

Tali simbolo è la dimostrazione che la mescola e la scolpitura della gomma è adatta per essere usata su strade innevate o in ogni caso su un fondo stradale freddo, come quello delle montagne. Un altro simbolo presente sui pneumatici invernali è quello del Nord America. Solitamente esso è seguito dalla dicitura riguardante lo spessore minimo che deve avere il battistrada, 4 mm, affinché il pneumatico possa essere considerato invernale.

Il simbolo del cristallo di neve è una convenzione tra produttori e certifica che il pneumatico corrisponde a determinati standard di costruzione e garantisce il superamento di test specifici. Tuttavia il fiocco di neve attualmente non è presente nei codici della strada europei, per i quali invece abbiamo semplicemente la dicitura “M&S” o “M+S”, acronimo per le parole inglesi mud and snow, tradotte in italiano con fango e neve. Con questa sigla si intende dire che questo pneumatico è utilizzabili in sostituzione delle catene su strade dove l’uso di queste ultime è per legge obbligatorio.

In base a che cosa scelgo le gomme da neve?

La scelta dei pneumatici invernali è determinata dalla consapevolezza del funzionamento di questi ultimi. Una volta capito questo, diviene facile scegliere quei pneumatici con quelle caratteristiche che meglio si adattano al lavoro che dovranno andare a fare.

Per quanto riguarda le caratteristiche dei pneumatici invernali, ricordiamo che il pneumatico invernale è caratterizzato da una gomma più morbida o gomma termica, ricca di silice, che permette di avere una buona aderenza anche a basse temperature. A differenze dagli altri tipi di gomma questi pneumatici hanno la particolarità di entrare più facilmente e velocemente in temperatura di esercizio e, mantenendo una elevata elasticità dei tasselli, permettono un attrito sufficiente alla guida su fondi a bassa temperatura, che comunque dovrà essere sempre particolarmente attenta.

Questi pneumatici sono inoltre muniti di un battistrada ricco di lamelle e caratterizzato da disegni specifici: l’aderenza su superfici innevate o fangose è ottenuta grazie al particolare disegno dei tasselli, molto più pronunciati del solito e muniti di speciali lamelle, le quali si riempiono di neve e, siccome l’attrito neve-neve è più forte dell’attrito gomma-neve, riescono ad “aggrapparsi” al fondo stradale. Tra i vari tasselli ritroviamo inoltre molti e profondi canali: tutto ciò consente di drenare una grande quantità d’acqua, quindi il grado di consumo del battistrada è di grande importanza per le prestazioni del pneumatico. Solitamente il consumo non dovrebbe far scendere il battistrada al di sotto di 3,5 o 4,5 mm di profondità.

A chi devo rivolgermi?

Qualsiasi autofficina è in grado di offrire il servizio di sostituzione di gomme da neve. Dato che è possibile trovare autofficine in quasi tutte le città sull’intero territorio nazionale, reperire gomme da neve o sostituirle è un’operazione alla portata di tutti.

Scritto da Gaetano Lagattolla
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Auto elettriche : prezzi e caratteristiche

Personalizzazione : Il casco dei grandi campioni della Moto GP

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media