Gran Premio di Russia 2020: orari e dove vederlo

Gran Premio di Russia 2020, ecco gli orari televisivi del week-end che vede la categoria regina delle quattro ruote impegnata sul tracciato di Sochi.

Si apre un nuovo fine settimana all’insegna della Formula 1 con il Gran Premio di Russia 2020 che si corre come di consueto a Sochi ecco gli orari e dove vederlo in tv. Per parlare dell’attività in pista dobbiamo tornare indietro alla gara del Gran Premio di Toscana che ha visto trionfare Hamilton e a sorpresa Albon ottenere il primo podio della propria carriera.

Per l’inglese questa gara è significativa in quanto vincendo eguaglierebbe il record di vittorie di Michael Schumacher a quota 91. La Ferrari porterà (finalmente) degli aggiornamenti il cui obiettivo si spera possa essere all’insegna del progresso, in positivo, per la SF1000.

Gran Premio Russia 2020 Orari

Ecco gli orari televisivi del fine settimana di Sochi:

Sky Sport F1 HD

Venerdì 25 Settembre

Prove Libere 1: 10:00 – 11:30

Prove Libere 2: 14:00 – 15:30

Sabato 26 Settembre

Prove Libere 3: 11:00 – 12:00

Qualifiche: 14:00 – 15:00

Domenica 27 Settembre

Gara: 13:10

TV8

Sabato 26 Settembre

Qualifiche: 18:00

Domenica 27 Settembre

Gara: 18:00

Vincitori precedenti e caratteristiche del tracciato

Il tracciato di Sochi ha una lunghezza di 5.548 metri. E’ formato da ben 19 curve e si caratterizza per una parte veloce ed una parte medio-lenta. La parte più veloce è quella del rettifilo di partenza, infatti esso è lungo ben 2 chilometri. Vi è bisogno di potenza della power unit per riuscire ad avere competitività in questa zona.

Utile invece, nella zona centrale, il carico aerodinamico in quanto il secondo settore è prevalentemente formato da curve a 90° dove conta avere la massima trazione ed una macchina complessivamente ben bilanciata così da risultare veloce oltre che efficace.

Advertisements

Parlando dell’ Albo d’oro di questo circuito, dominio di Mercedes sin dal debutto nel 2014. Hamilton conta ben 4 successi le altre due vittorie sono state ottenute nel 2016 da Nico Rosberg e nel 2017 da Valtteri Bottas.

La speranza è che si riesca a sovvertire questa egemonia anche se vedendo l’andamento del campionato se questo dovesse accadere si tratterebbe di un miracolo. I fan ovviamente si augurano di poter assistere ad una gara ricca di colpi di scena come lo è stata quella di Monza con la vittoria di Pierre Gasly.

Infine, andando sul tecnico, è bene parlare dell’impegno che questo circuito ha sull’impianto frenante. Brembo posiziona Sochi a grado 4 su un massimo di 5 come impegno per i freni, così come Spa e Monza. Le frenate in questo caso non sono dovute all’alta velocità ma alle curve strette, come la 3 che si estende per 650 metri ed è a 180°. Essendo un cittadino, dove le strade sono aperte al pubblico, la pista si gommerà con il passare delle sessioni, aumentando la potenza frenante dissipata.

Scritto da Filippo Imundi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Volkswagen Arteon 2021 Shooting Brake: la vettura ancora più spaziosa

Subaru BRZ 2021: prezzo, interni e caratteristiche della sportiva

Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.